Riflessioni ed esperienze dei SEI meeting COMENIUS LERBISH vissuti dalla scuola marinese.

Comenius Marineo

di Margherita Ferrantelli –

Il 1° luglio 2015 presso l’Aula Magna della Scuola Secondaria di I grado di Marineo la D.S. dell’I.C. Marineo-Bolognetta Prof.ssa Antonella Lampone e la Prof.ssa Margherita Ferrantelli hanno chiuso i lavori del progetto biennale multilaterale COMENIUS dal titolo LERBISH (Let Europe’s Rhythim Beat in the Same Heart). L’incontro è stato un momento importante di condivisione di prodotti, di esperienze, di testimonianze e riflessioni sul percorso durato due anni che ha coinvolto docenti, alunni e famiglie oltre ad altri enti culturali ed imprenditori del territorio. Dopo avere visto una carrellata di immagini dei momenti più significativi dei sei meeting interessanti sono stati gli interventi fatti da docenti, alunni e genitori che hanno fatto leva sull’integrazione, sulla tolleranza e sulla unione di popoli apparentemente così lontani e diversi ma in realtà così vicini e simili. L’atteggiamento prevenuto tipico di chi non conosce lo “straniero” legato a pregiudizi sui paesi esteri è stato superato dal desiderio di stabilire rapporti amichevoli e dalla constatazione dell’infondatezza del pregiudizio culturale, sociale e religioso. A tal proposito le riflessioni del professore di religione Orlando Santo sono state significative in quanto testimone di un profondo momento di preghiera unitaria avvenuto nella moschea della città di Malatya che ha visto docenti musulmani e cattolici pregare insieme per il bene comune spingendosi oltre le barriere delle diversità linguistiche e religiose.

Le scuole coinvolte sono state:

  1. Kassai Úti Magyar-Angol Két Tanítási Nyelvű Általános Iskola – Szolnok, Ungheria;
  2. Istituto Comprensivo Marineo-Bolognetta – Marineo, Italia.
  3. Osnovna škola Molve – Molve, Croazia;
  4. “Rytas” progymnasium – Varėna, Lituania;
  5. Gimnazjum im. Marii Konopnickiej w Szydłowie – Grabica, Polonia;
  6. Haniminçftligi Meliksah Iman Hatip Ortaokulu – Malatya, Turchia;

Sono state effettuate in totale n. 17 mobilità di alunni e n. 14 mobilità di docenti per un totale di 31 mobilità ben oltre il minimo di 24 mobilità previste dal programma.

Il sono realizzate molteplici attività educative e didattiche finalizzate alla conoscenza delle tradizioni popolari, della musica, dei canti, delle danze, dei costumi tipici e della gastronomia di tutti i paesi coinvolti. I meeting sono stati anche occasione di promozione del patrimonio artistico, culturale e ambientale, delle risorse e dei prodotti del nostro territorio.

Alunni e docenti delle scuole di questi paesi hanno lavorato con l’obbiettivo di incrementare la dimensione europea dell’istruzione e di promuovere la cooperazione transnazionale tra istituti scolastici europei. I partecipanti hanno avuto l’op­portunità non solo di acquisire conoscenze sugli argomenti sopracitati e su determinate discipline, ma anche di accrescere la propria ca­pacità di lavorare in gruppo, di pro­grammare, di intraprendere attività in collaborazione, di utilizzare le tec­nologie dell’informazione e della co­municazione, di migliorare la capacità di comunicare in altre lingue aumen­tando la motivazione all’apprendi­mento delle lingue straniere.

Inoltre si è creato uno Staff COMENIUS di alunni che ha visto coinvolti i destinatari delle mobilità e altri alunni delle classi terze degli anni scolastici 2013-2015. Ogni scuola durante il proprio meeting ha organizzato, seguendo le direttive dei coordinatori, l’accoglienza dei partner delle altre scuole (gli studenti ospiti hanno alloggiato presso le famiglie degli studenti ospitanti, mentre gli insegnanti in albergo) e preparato un programma di lavoro da svolgere insieme ai partner durante i giorni di permanenza. In particolare ogni scuola partner ha preparato per ogni meeting delle presentazioni multimediali sulle tradizioni, festività, costumi, calendari, gastronomie tipiche di ogni paese partner condivise durante l’incontro. E’ stata un’esperienza straordinaria per gli alunni, i docenti e la comunità marinese che ha permesso di crescere sia dal punto di vista umano che professionale confrontandosi con realtà scolastiche, culturali e religiose diverse dalle nostre, ampliando gli orizzonti culturali oltre che con la consegna a tutti di una calendario 2016 ricco di immagini dei momenti più significativi dei sei meeting.

La fase finale dell’incontro si è conclusa con i ringraziamenti da parte della Dirigente Scolastica e della coordinatrice del progetto verso tutti coloro che hanno contribuito alla buona realizzazione del progetto.

Infine le famiglie hanno ringraziato e dimostrato apprezzamento per tale significativa offerta formativa attuata dalla scuola che ha contraddistinto il nostro Istituto Comprensivo.

Ulteriori informazioni sono visibili sul sito ufficiale del progetto http://lerbish.jimdo.com/

VISUALIZZA CRONO STORIA DEI MEETING

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: