Operazione “Cupola 2.0” arrestato il capo della famiglia mafiosa di Bolognetta.

Operazione Carabinieri

E sono 47! La presenza capillare sul territorio delle Stazioni Carabinieri, ancora una volta è stata l’arma vincente, dimostrandosi punto di forza e pietra fondante dell’Istituzione, permettendo ai Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo di assicurare alla giustizia POLIZZI Stefano nato a Palermo classe 1955, capo della famiglia mafiosa di Bolognetta.

L’uomo – tra i destinatari del fermo di indiziato di delitto disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, che ieri ha azzerato la “CUPOLA 2.0” – è stato rintracciato questa notte dai  Carabinieri della Stazione di Bolognetta in quei luoghi.

L’accusa nei suoi confronti è di partecipazione all’associazione mafiosa con l’aggravante delle funzioni direttive, che ha espletato:

–     mantenendo il controllo sul territorio ed intrattenendo rapporti frequenti e qualificati con SCIARABBA Salvatore;

–     prendendo parte ad almeno due summit mafiosi tenutisi a Misilmeri il 13 e 27 maggio 2017;

–     risolvendo le questioni imprenditoriali sorte con altri mafiosi o persone vicine ai mafiosi locali, anche mediante il ricorso all’intervento dello SCIARABBA;

–     veicolando i messaggi trasmessi, mediante ricorso di bigliettini (c.d. pizzini), dallo SCIARABBA e ponendo in essere condotte volte ad eludere le investigazioni;

–     attivandosi, anche su richiesta di soggetti terzi, per recuperare i beni provento di furto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: