Emergenza Meteo, a Marineo dichiarato lo stato di calamità naturale

emergenza meteo Marineo00030Marineo – Il maltempo ha causato enormi danni a strutture private e pubbliche, molte le case e gli scantinati allagati, per fortuna, non si registrano infortuni e/o incidenti a persone. Durante la notte e fino a questa mattina, diversi gli interventi effettuati dai Carabinieri che insieme al personale della Misericordia hanno prestando soccorso ad alcune famiglie e presso la casa di riposo villa Luisa rimaste isolate a causa delle strade impraticabili.  Distrutto il campo di calcetto, viabilità a rischio “La situazione più grave –  ha dichiarato il sindaco Franco Ribaudo – riguarda il cedimento dell’unica strada di acceso al paese SS. 118 la via dei marinesi nel Mondo, tra via makella e rione san Ciro” per adesso non possono transitare i pullman di linea e i mezzi pesanti”.  Le scuole a Marineo rimarranno chiuse lunedì 5 e martedì 6 novembre, mentre, fa sapere ancora il Sindaco, che lunedì 5 novembre 2018 la viabilità da e per Palermo e Corleone sarà ripristinata, l’AST garantirà, pertanto, il regolare servizio agli studenti pendolari. 

 

Di seguito l’ordinanza del Sindaco

COMUNE DI MARINEO (Città Metropolitana di Palermo) ORDINANZA SINDACALE N. 30 del 04/11/2018 Oggetto: SITUAZIONE EMERGENZIALE A SEGUITO DEGLI EVENTI CALAMITOSI ALLUVIONALI DI EMERGENZA IDRAULICA – DICHIARAZIONE DELLO STATO DI CALAMITA’ NATURALE.

Premesso che:

-a seguito delle precipitazioni di questi ultimi giorni, che hanno trovato apice nella serata del 03.11.2018, si è verificato su tutto il territorio di Marineo un violento nubifragio avente carattere di alluvione che in poche ore ha causato l’innesco di diverse frane e colate detritiche oltre a fango, allagamenti e danneggiamenti delle infrastrutture, anche viarie, di attività produttive ed artigianali e di intere porzioni degli agglomerati urbani e rurali;

-i primi sopralluoghi e verifiche hanno evidenziato gravissimi problemi e pericoli per la pubblica e privata incolumità, nonché l’esigenza di limitare la circolazione veicolare e pedonale nei casi di assoluta necessità;

-in via provvisionale è stata già disposta, nella notte stessa, la chiusura di alcune strade interne al centro urbano, oltre che la strada di traversa interna SS. 118, a seguito, in particolare, della verificazione di diverse aperture e di una grossa voragine sulla carreggiata della via Roma, in corrispondenza del Torrente San Antonio (alveo intubato) oltreché per la presenza di cospicue quantità di detriti pietrosi e fangosi;

-per far fronte all’emergenza si è fatto ricorso all’intervento anche di volontari, con mezzi privati. Rilevato che la situazione in essere richiede l’immediato urgente e tempestivo ricorso a mezzi straordinari atti a fronteggiare la situazione di emergenza in atto e a ripristinare il prima possibile la funzionalità delle strutture pubbliche sopra descritte nonché delle due vie di comunicazione, verso Palermo e verso l’entroterra, al fine di consentire la gestione delle situazioni di disagio e pericolo assicurando la ripresa della normalità. Ritenuto dover continuare a intervenire con la massima urgenza alla messa in sicurezza del territorio comunale. Rilevato che sussistono tutti i presupposti per richiedere, agli organi competenti, l’adozione del provvedimento di stato di crisi per calamità naturale. Valutato che a fronte di quanto sopra esposto tale merita di essere dichiarata “stato di Grave crisi per la calamità naturale di eccezionale attività atmosferica”. Ritenuto altresì di incaricare l’Ufficio tecnico Comunale di redigere una stima contestuale e puntuale dei danni derivanti dalla situazione di emergenza in parola, trasmettendo anche i relativi rilievi e segnalazioni agli organi competenti, al fine di prevenire l’ulteriore verificarsi di analoghi eventi e individuare le concrete responsabilità, e nelle more di richiedere il riconoscimento dello stato di necessità con delibera della Giunta Comunale a seguito della prima quantificazione dei danni patiti. Visti gli artt. 50 e 54 del D.Lgs 267/2000,

DECRETA

Per quanto sopra esposto e nei limiti di propria competenza lo stato di calamità naturale nel territorio del comune di Marineo.

ORDINA

Al Responsabile dell’Area Tecnica Comunale di intervenire con la massima urgenza su quanto già eseguito e quanto a farsi per mettere in sicurezza tutto il patrimonio comunale inteso come: sedi stradali, caditoie di raccolta acque bianche, fognature, acquedotto, canali naturali, scuole ed edifici pubblici in genere ai fini della salvaguardia della pubblica e privata incolumità. La limitazione del traffico veicolare e pedonale su tutte le strade del territorio ai casi di assoluta necessità. La chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado presenti sul territorio, per il giorno di lunedì 5 e martedì 6 novembre 2018,

DISPONE

Trasmettersi copia della Presente al Signor Prefetto della Provincia di Palermo, al Dipartimento Regionale della Protezione Civile ed alle istituzioni scolastiche, per opportuna conoscenza e quanto di propria competenza. Trasmettersi copia alla locale Stazione Carabinieri ed alla Polizia Municipale per il rispetto della presente ordinanza. La pubblicazione della presente sul sito istituzionale dell’Ente e la massima pubblicizzazione della stessa.    Il Sindaco On. Francesco RIBAUDO

Marsalisi

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: