“Il randagismo oggi, tra gatti sparati e cani incustoditi”

gattoRiceviamo e pubblichiamo  

Ecco qualche aggiornamento sul degrado relativo alla situazione dell’abbandono di animali a Marineo. Effettivamente ho difficoltà a decidere da dove cominciare, perché a livello di civiltà facciamo schifo, e non solo riguardo il tema degli animali.

Questa settimana, nei dintorni della scuola elementare, un gatto è stato colpito da un proiettile proveniente da un fucile ad aria compressa e poi investito (perché giustamente sparargli non gli bastava). Non so se vi interessi che qualcuno si aggiri armato di carabina nei dintorni della scuola presso cui vanno i vostri figli. Verrà sporta denuncia, con allegati referti veterinari, perché appunto questa volta ad essere stato colpito è stato un gatto bianco che si è sempre fatto accarezzare da chiunque. La prossima volta però, mentre l’imbecille cerca di puntare col fucile il prossimo gatto nel vano tentativo di sentirsi sollevato dalla sua repressione sessuale, magari il gatto si muove e la vittima potrebbe essere una persona. Intanto il gatto non tornerà mai più a camminare, e avrà bisogno a vita di qualcuno che gli svuoti la vescica. Un bel casino che non era proprio necessario causare. Ovviamente il blocco renale glielo auguro a chi gli ha sparato, con tanto di autocombustione. Se le indagini porteranno ad identificarlo sarò lieta di addebitargli 800€ di intervento chirurgico (che comunque non consentirebbe al gatto di camminare nuovamente, perché il midollo è stato compromesso).

 Lunedì scorso ho fatto sì che venisse sterilizzata una cagnolina abbandonata in giro per il paese ormai da mesi, e che era appena stata in calore. A proposito, la convenzione tra il Comune di Marineo e il canile di Isnello è andata a cachì, ormai da un bel po’ di tempo. Tornando a noi: attualmente la cagnolina è in stallo per terapia post-operatoria, quindi se la vedete al piano col collare elisabettiano (il cono, per intenderci) evitate il perpetrarsi di battute sciocche come “cos’è quello, un paravento?”, perché ormai non fanno più ridere. Sceglietene di originali, perlomeno. Poi facciamo un contest, e la battuta più inusuale sarà premiata con una padella in acciaio inox. Scherzi a parte, la cagnolina è di taglia medio-piccola e cerca adozione, ulteriori dettagli li trovate sul gruppo Facebook “I randagi di Marineo”. Era stata messa incinta da una decina di giorni, com’è emerso dall’operazione, molto probabilmente da cani padronali. Sì, cani che hanno padroni che li lasciano liberi (di farsi investire o sparare, ad esempio), e che non sono sterilizzati, quindi vanno allegramente in giro ad inseminare le cagnoline abbandonate in calore. Perché giustamente,una volta che i padroni li lasciano incustoditi, i masculiddi hannu a testa au caciu. Niente castrazione, niente vasectomia, però li lasciano liberi. La mancata custodia da parte dei padroni è illegale, oltre che irresponsabile. Voglio sottolineare il contributo economico dell’associazione “Lega Internazionale Vigilanza Sez. Palermo”, che ha pagato i farmaci per la cagnolina e le radiografie per il gatto; associazione che ha un rifugio per cani in cerca di adozione vicino Marineo; seguiteci su Facebook, su Instagram, o dateci una mano che è ancora meglio. Pure se volete far vedere ai vostri bambini la versione vivente di “Babe maialino coraggioso”, che in realtà vive a Marineo e si chiama Sofia, potete venire a trovarci. E siccome ogni articolo sui cani, tradizionalmente, lo concludo parlando della cacca (per chiudere in bellezza), rinnovo il mio invito a raccoglierla per chi ancora non lo fa. Prima o poi potrebbe capitarvi di scivolarci con la faccia in mezzo.  Elisa Ribaudo

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: