Marineo, celebrata la Festa dell’unità nazionale e delle Forze Armate.

4-novembre-i00001Marineo, (4 novembre 2016) – Oggi è stata celebrata la giornata della Festa dell’unità nazionale e delle Forze Armate. L’amministrazione comunale, in presenza delle autorità civili, militari, religiose e sopratutto degli alunni e maestre dell’i.c. di Marineo-Boilognetta ha deposto una corona di alloro al monumento dei caduti.

 Di seguito il discorso del Sindaco dott. Pietro Barbaccia

Cari concittadini, autorità civili, militari e religiose presenti, Forze dell’ordine, Comandante della stazione dei carabinieri, Francesco Di Maio,  carabinieri e  vigili urbani, parroco di Marineo Leoluca Pasqua,  rappresentanti delle associazioni, a tutti i partecipanti e  ai ragazzi delle scuole presenti, un caloroso saluto e un ringraziamento, da parte mia e dell’amministrazione Comunale,  per essere  intervenuti, oggi, davanti al monumento dei caduti, in occasione  della ricorrenza del 4 Novembre per la commemorazione dei caduti della I° guerra mondiale,  per la celebrazione della Festa delle Forze Armate e  dell’Unita’ d’Italia.

      Un grazie particolare, va al Dirigente scolastico ed agli insegnanti delle scuole di Marineo, noncche’ agli alunni delle suddette scuole che hanno accolto l’invito a partecipare alla celebrazione di questa giornata commemorativa e che assieme hanno preparato dei lavori, che io definisco il dono piu’ bello della nostra societa’ del futuro, ai caduti in guerra, e che stamane avremo modo di apprezzare.

      La ricorrenza del 4 Novembre assume un significato molto importante per la storia della nostra Patria. E’ la data dell’armistizio che pose fine alla guerra fra l’Italia e l’Austria, ed alla  prima guerra mondiale, che lasciò sul campo ben otto milioni e mezzo di morti di cui 630 mila Italiani e oltre un milione di mutilati e feriti. Con loro, si ricorda anche quella moltitudine di giovani che ha perso la vita nell’altrettanto dolorosa e terrificante seconda guerra mondiale.

  In questa importante ricorrenza, Marineo rende omaggio ai caduti in guerra, ma anche ai caduti per mano delle mafie  e del terrorismo, che hanno sacrificato la propria vita per affermare il rispetto delle istituzioni e della legalità e per conquistare la libertà, la democrazia e l’unità d’Italia.

  La nostra Comunità marinese, in questo giorno, onora i propri giovani concittadini caduti in guerra per contribuire alla causa del raggiungimento di questi nobili ideali, trasmettendo alle nuove generazioni il valore di una così alta testimonianza.

   Quest’anno la ricorrenza del 4 Novembre, arriva in un momento in cui la nostra Nazione italiana è particolarmente provata dal fenomeno dell’immigrazioni dei profughi del nord’Africa e del Medio Oriente, che ci riporta alla mente gli sfollati delle due grandi guerre mondiali che si rifugiavano nei nostri piccoli paesi, perchè perseguitati dal fascismo e dai bombardamenti sulle grandi città. Ed ancora dal fenomeno delle nefaste calamità naturali dei due recenti terribili terremoti che hanno colpito il centro d’Italia, con centinaia di morti e con  migliaia di sfollati perché rimasti senza dimora, facendoci rivivere il dolore di  quei momenti terribili delle guerre mondiali in cui i morti, gli sfollati e le macerie erano all’ordine del giorno.

   Ci sentiamo mortificati nella nostra dignità di uomini, quando sentiamo parlare se è il caso di accogliere i profughi o lasciarli al loro destino. Mi sembra che quelle due guerre mondiali non siano ancora finite e continua ancora quella  brutale  mattanza di esseri umani, delle due grandi guerre che abbiamo subito e i cui segni indelebili sono ancora rimarcati sulla nostra pelle.

     La ricorrenza del 4 Novembre ha il mandato di ricordare ai governanti delle nazioni di tutto il mondo di adoperarsi per porre fine, nel più breve tempo possibile, alla situazione drammatica dei nostri giorni in cui tanti popoli ancora oggi vivono in una situazione di estremo disagio economico, di persecuzione, di guerre e di profughi in terra straniera. Ma soprattutto che finisca al più presto la tragedia della più grande fossa comune di tutti i tempi del mare mediterraneo e che i luoghi  da cui i profughi provengono, trovino finalmente  la consueta  pace e  serenità delle società civili, unite dai valori umani di fratellanza, di solidarietà e di giustizia.

   Qual è il messaggio della celebrazione del 4 Novembre per i ragazzi della scuola di Marineo?

   Cari ragazzi dovete ricordare i caduti in guerra come gli eroi della democrazia, della civiltà, che hanno costruito sulla loro pelle lo Stato Italiano, fondato sull’onesto  lavoro, sulla giustizia e sullo sviluppo.

   Milioni di vittime  sono stati sacrificati nelle  due guerre mondiali e, sul sangue di questi uomini, spinti dall’amore per la patria, si e’ costruito il sogno di pace, liberta,’ rispetto e solidarieta’ su cui oggi si fonda la nostra Europa. L’Italia di oggi deve sentirsi riconoscente e legata a quelle generazioni di uomini che attraverso il sacrificio delle proprie vite, hanno saputo tramandarci un grande patrimonio di valori.

  Sta a tutti noi e alle nuove generazioni continuare la missione dei nostri coraggiosi eroi che hanno combattuto per la democrazia e la libertà.

   Il 4 Novembre celebriamo, anche la festa delle Forze Armate, uomini che indossano con fierezza le divise dell’esercito, della marina, dell’aeronautica, chiamati a vigilare sulla nostra sicurezza, sulla pace, che i morti in guerra hanno guadagnato per noi. La nostra nazione in questa ricorrenza, ringrazia le Forze Armate, per il contributo dato all’unificazione dell’Italia, alla costruzione della Patria e per l’impegno profuso in giro per il mondo nelle varie missioni di pace.

       Ed infine, celebriamo L’Unita’ d’Italia riconoscendo di quanto forte sia la consapevolezza di essere nazione che contraddistingue gli italiani.

      Onore, quindi ai caduti per la patria, pietà e cordoglio per tutte le vittime della guerra, viva le Forze Armate strumento di pace e di collaborazione internazionale,  viva l’Italia unita.

                                                                                  Il Sindaco di Marineo   Dott. Pietro Barbaccia

 

Annunci
Comments
One Response to “Marineo, celebrata la Festa dell’unità nazionale e delle Forze Armate.”
  1. IO VOTO NO! ha detto:

    Spero che dopo questo appassionato discorso fra un mese, il 4 dicembre, vada a votare NO contro lo scempio proposto da Renzi, Boschi, Verdini e Napolitano…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: