Al castello di Marineo “Frammenti di Bellezza” mostra di immagini sacre

Locandina-Mostra-santini-01di Andrea Di Napoli –

Con il termine iconofilia si definisce la difesa e la passione per la rappresentazione delle figure dei Santi o della Sacra Famiglia, come pure la raccolta di immaginette e materiale liturgico da parte  di studiosi e collezionisti.

In questi giorni il Castello Beccadelli Bologna di Marineo ospita nei suoi ampi saloni l’inconsueta mostra itinerante “Frammenti di Bellezza” che ha già riscosso unanimi consensi nelle “tappe” compiute in passato

La motivazione che induce ad accumulare le rappresentazioni sacre non è certamente da ricondurre solo alla prospettiva di un ritorno economico per il valore crescente nel tempo delle “rarità”, bensì alla ricerca di elementi, anche estetici, che accrescano  la partecipazione spirituale e l’attenzione verso figure fondamentali della propria Fede.

La mostra “Frammenti di Bellezza” offre ai visitatori l’opportunità di ammirare più di duecento immagini sacre provenienti da una collezione composta da oltre quattromila esemplari. Le più antiche sono addirittura incisioni presenti sulle pagine staccate da breviari settecenteschi, altre, chiamate canivet, risalgono all’epoca in cui il supporto cartaceo veniva intagliato o al quale veniva applicato del pizzo. Seppiate o policrome le altre immaginette sono il risultato delle diverse tecniche di stampa che si sono succedute nel tempo. La figura di Cristo e quella della Madonna appaiono sulle immaginette, gli Angeli i santi e i Beati sui Santini, infatti gli esperti invitano a chiamare così solo le miniature in cui non sono rappresentati Gesù e Maria.

Solitamente si presta meno attenzione al “lato verso” delle immaginette, sul quale veniva stampata quasi sempre una breve preghiera o un testo, che, in genere, forniva informazioni sulla vita dei santi, consigli edificanti e invocazioni di protezione dalle disgrazie.

Integrano la mostra alcuni quadretti votivi realizzati nello stile dei carretti, un genere di decorazione vivace e popolare. Al curatore della mostra, prof. Enzo Buttitta, va riconosciuto il merito di avere saputo, attraverso le immaginette, stimolare l’interesse dei visitatori per lo spirito religioso, per le tradizioni popolari e per l’Arte.

La mostra “Frammenti di Bellezza”, che prende le mosse da un progetto del fotografo ed infaticabile collezionista Angelo Restivo, è stata allestita all’interno del Castello Beccadelli di Marineo e potrà essere visitata fino al prossimo 25 maggio 2016, tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 17,00 alle ore 20,00.  L’ingresso è libero.

info: http://www.inchiestasicilia.com/2014/04/14/tra-devozione-e-collezionismo/

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: