Marineo (PA) il workshop dal titolo “Distanze Vicine – Le Misericordie e la responsabilità di stare sui margini”

sito-carit-non-profit-mensa-poveri-cibo-5x1000-5-per-mille-imu-esenzione-povert_0

Marineo (PA), 16 aprile 2016: giornata di lavoro sul tema delle “nuove povertà”. Verrà affrontato il tema delle nuove povertà. Le parole di Papa Francesco delineano il quadro entro il quale questo fenomeno si sta diffondendo:

“La globalizzazione ha aiutato molte persone a sollevarsi dalla povertà, ma ne ha condannate tante altre a morire di fame. Questo sistema si mantiene con la cultura dello scarto. Quando al centro del sistema non c’è più l’uomo ma il denaro, gli uomini e le donne sono ridotti a semplici strumenti di un sistema sociale ed economico dominato da profondi squilibri. E così si ‘scarta’ quello che non serve a questa logica: è quell’atteggiamento che scarta i bambini e gli anziani, e che ora colpisce anche i giovani”,

osserva Bergoglio. ”A volte mi chiedo: quale sarà il prossimo scarto? Dobbiamo fermarci in tempo”. Come ci ricorda la sociologa Chiara Saraceno: “le nuove incertezze economiche del mercato del lavoro e della famiglia stessa allargano l’area della vulnerabilità a individui e gruppi sociali che credevano di esserne protetti.” Le Misericordie sono chiamate ad anticipare queste condizioni di crisi, ad andare oltre e rispondere a queste zone grigie. Non stare ad aspettarli, andare a cercarli può diventare uno slogan e soprattutto un modo per ricostituire quel tessuto umano e sociale che oggi abbiamo perduto.-VOL Un volontariato che anticipa e che è disponibile a rimanere o a tornare ad essere operatore di strada osservando e poi operando sulle disuguaglianze è il volontariato che guarda e “sta” nelle nuove povertà. L’evento è organizzato nell’ambito del progetto “GE.CO”, sostenuto dalla Fondazione con il Sud.

Le parole del Papa non lasciano scampo e spingono a “Non stare ad aspettarli, andare a cercarli “ che può diventare uno slogan e soprattutto un modo per ricostituire quel tessuto umano e sociale che oggi abbiamo perduto. Un volontariato che anticipa e che è disponibile a rimanere o a tornare ad essere operatore di strada osservando e poi operando sulle disuguaglianze è il volontariato che guarda e “sta” nelle nuove povertà.

Questo workshop affronta e approfondisce il tema delle nuove povertà attraverso:

– un momento pubblico di riflessione e di approfondimento, la mattina;
– un lavoro operativo e di confronto il pomeriggio.

PROGRAMMA

Ore 9,00 Ore 9,30

Registrazione partecipanti e consegna materiale
Saluti istituzionali
Tavola rotonda

Anticipare, operare, accogliere: le tre cose da fare per le nuove povertà

  • −  Francesca Salerno – Assessore servizi sociali del Comune di Marineo
  • −  Carlo Andorlini – Coordinatore Progetto Ge.co
  • −   Biagio Conte – Referente della Missione Speranza e Carità
  • −  Santo Giordano – Presidente del Banco Alimentare Sicilia Occidentale

Pausa Caffè Testimonianze dei volontari

− La Misericordia di Marineo e l’impegno per le nuove povertà Chiusura dei lavori

− Santino Mondello, Presidente regionale delle Misericordie siciliane Pausa pranzo

Ripresa dei lavori

  • −  “In rete con le Misericordie per costruire risposte” Progettazione partecipata in gruppi di lavoro
  • −   Presentazione delle proposte

Conclusioni e Chiusura dei lavori

− Ugo Bellini, Vicepresidente Confederazione delle Misericordie d’Italia 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: