Marineo: arrestate tre persone per tentata estorsione e violenza

image

Nella mattinata di oggi i Carabinieri della Stazione di Marineo, con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Misilmeri, hanno arrestato tre persone che, nella notte tra il 9 ed il 10 gennaio si sarebbero introdotti a casa di un cittadino di Marineo e lo avrebbero violentemente picchiato al fine di farsi consegnare del denaro.

Le indagini accerterebbero che i tre, venuti a conoscenza del fatto che la vittima avesse vinto una considerevole somma in denaro presso una sala Bingo di Palermo,  avrebbero deciso di assalire il malcapitato nella sua abitazione, nottetempo, e di farsi consegnare il denaro appena vinto.

L’aggressione sarebbe avvenuta nella notte tra il 9 ed il 10 gennaio u.s. I tre individui si sarebbero introdotti in casa intorno alle tre del mattino, dopo aver bloccato la vittima sul letto, l’hanno portata in cucina ed avrebbero chiesto con insistenza che venisse loro consegnato il denaro. All’inaspettato diniego alla richiesta i tre soggetti avrebbero iniziato a malmenare il malcapitato, desistendo solo perché le richieste di aiuto di questi avevano allertato il vicinato.

Le violenze subite avrebbero costretto la vittima a recarsi in ospedale, dove è stato ricoverato per un giorno per accertamenti prima di essere dimesso. Dopo le dimissioni il marinese, anziché tornare a casa, si è immediatamente recato presso la Stazione Carabinieri del paese dove ha raccontato l’accaduto al Comandante della stazione.

Le indagini per identificare gli autori ed i motivi dell’aggressione sono state avviate immediatamente, e si sono concluse nella mattinata di oggi con l’arresto dei tre , identificati in:

− AZZARA Ignazio Marco, nato a Palermo 03 luglio 1992, domiciliato a Marineo, disoccupato, noto alle forze dell’ordine;

− SAYAD Saa, nato a Corleone (PA) il 01 giugno 1993, residente a Marineo, disoccupato, noto alle forze dell’ordine;

− CATALDO Giampiero nato a Palermo il 13 luglio 1993, residente a Marineo disoccupato, incensurato.

I tre sono stati arrestati in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Termini Imerese su richiesta della Procura della Repubblica sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari, dovranno rispondere di violenza e tentata estorsione aggravata.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: