A Marineo la rinascita della CALCE

Re-LIME 2015_copertina

Marineo (Pa) – In un clima di rinnovato interesse per la calce nel restauro archeologico architettonico e nell’edilizia di qualità, associato ad un netto incremento di studi su malte e intonaci antichi che vi è stato in questi ultimi anni, oltre che la volontà sempre più forte di recuperare le proprie tradizioni edilizio-artistiche soprattutto per quel concerne i materiali e le tecniche, l’istituto CNR-ISTEC di Faenza (dr. Michele Macchiarola, dr.ssa Sabrina Gualtieri) e la sezione palermitana del CNR-ISMN (dr.ssa Maria Pia Casaletto) con l’aiuto fondamentale del restauratore prof. Giuseppe Inguì hanno organizzato una serie di eventi sul mondo della calce intitolato “la rinascita della calce. Un antico e innovativo materiale per il futuro”.

Si è scelta la Sicilia quale location per questo evento per il suo stretto e storico legame con la calce e per la presenza di diversi gruppi di ricerca che con successo da anni conducono studi su malte antiche a calce e sull’applicazione di tecnologie nel settore della conservazione. In Sicilia inoltre operano molte aziende che usano calce in interventi di restauro ed in campo artistico.

L’evento si è tenuto in parte a Palermo con una conferenza internazionale “Lime , nelle giornate del 23-24 settembre 2015 presso l’Area della Ricerca del CNR e in parte a Marineo PA (25 e 26 settembre) nei locali del Castello Beccadelli, dove si sono realizzate esibizioni artistiche con l’impiego di calce, simulazioni di interventi di restauro con l’uso di calce, una mostra fotografica sul mondo della calce in tutte le sue sfaccettature e si sono tenute inoltre diverse presentazioni sul ciclo della calce, sulle caratteristiche delle malte storiche in Sicilia e sulla produzione storica della calce a Marineo. Molto interessante e spunto di diverse riflessioni è stata infine la visita a Marineo di una calchera del secolo scorso di proprietà di Lia Arnone. Interessanti sono stati gli interventi del prof. Antonino Scarpulla e del poeta Franco Vitali, sulla rilevanza della calce nel nostro territorio.

Nel corso del convegno tenutosi a Marineo l’assessore alla cultura Ciro Spataro ha messo in evidenza come l’importanza della calce appare sempre più evidente nel recupero del patrimonio architettonico e si è deciso di proseguire con l’esperienza di Re-Lime con la realizzazione di nuove edizioni itineranti per l’Italia ed eventualmente anche all’estero. Sempre nel corso della tavola rotonda si è deciso di avviare un censimento delle calchere in Sicilia e di realizzare un Parco della Calce, un luogo fisico d’incontro tra quanti studiano e usano calce.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: