Viadotto Coda di VOLPE: la foto denuncia di Marineo Weblog a TG5

coda di volpe_00003

Oggi durante il TG5 delle 13,00, in un servizio riguardante le precarie condizioni delle strade siciliane, è stata mostrata una foto realizzata lo scorso 22 aprile e che ho postato sul profilo facebook, gruppo pubblico di #adessobasta. La foto ritrae il viadotto Coda di Volpe, sulla strada scorrimento veloce Pa-Ag, in cui si notano profonde crepe nella parte soprastante un pilone, una vera e propria spaccatura, che ha creato un anomalo rigonfiamento della struttura, proprio in corrispondenza di uno dei giunti.

Siamo soddisfatti che la foto ha suscitato l’ interesse nazionale dei media e di diverse associazione a tutele dei diritti dei cittadini. Apprendiamo che la foto è stata allegata anche all’interrogazione parlamentare fatta dal deputato nazionale Franco Ribaudo. Dispiace notare che l’associazione “Mare Amico” di Agrigento abbia presentato la foto come un proprio scatto apponendo su essa il logo dell’associazione. Pertanto pubblichiamo la foto integra.

coda di volpe_00002

Advertisements
Comments
8 Responses to “Viadotto Coda di VOLPE: la foto denuncia di Marineo Weblog a TG5”
  1. mareamico agrigento ha detto:

    L’associazione Mareamico non ha MAI affermato di aver realizzato la foto in questione, ha sempre affarmato di averla ricevuta e quindi successivamente pubblicata. La questione era chiara fin dall’inizio; anche ai giornalisti abbiamo riferito questo e loro hanno sempre scritto di averla trovata sulla nostra bacheca. Vicenda chiusa!

    Mi piace

    • Giuseppe Taormina ha detto:

      Falso! perché io ho la foto che voi avete pubblicato sul vostro profilo con il logo di MareaAmico di Agrigento e dopo che io vi ho invitato a togliere il logo voi mi avete bloccato l’accesso al Vs profilo Facebook. Ho già inviato una e mail a tutte le testate giornalistiche interessate compresa la redazione di TG5 e l’associazione MareAmico amministrazione centrale del Lazio per evidenziare la vostra scorrettezza.

      Mi piace

      • mareamico agrigento ha detto:

        Pazienza……………….fate come volete!
        Evidentemente alcuni fatti marginali e realizzati in completa buona fede cancellano l’evidenza dei fatti: ovvero quella di aver sollevato a livello nazionale il reale problema infrastrutturale che, grazie alla nostra denuncia, si sta cercando di risolvere!

        Mi piace

      • Giuseppe Taormina ha detto:

        Già la foto nasce come denuncia, e comunque la Vs buona fede non l’avete dimostrata nel momento in cui mi avete bloccato l’accesso al vostro profilo Facebook e avete cancellato i miei commenti e la foto originale dal vs profilo Facebook. La foto già di persè è denuncia, nulla da dire sulla sua divulgazione o se essa diventa di dominio pubblico, ma non è consentito a nessuno apporre il logo e presentarla come propria. Nella sezione foto del vs profilo Facebook si evidenzia ancor di più la malafede, perchè si notano due foto: una senza il Vs logo e una con il Vs logo. quindi rinnovo l’invito a togliere il vostro logo dalla foto, in caso contrario farò valere il mio diritto d’ autore nelle sedi opportune dimostrando la Vs malafede.

        Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    ecco, ancora gente che cerca un posto al sole attraverso il lavoro e le intuizioni di altri….. bravo Pino….quando una cosa è falsa, si chiama proprio in questo modo….purtroppo, di cialtroni seriali in giro ce ne sono parecchi… di finti giornalisti, di finti politici, di finti imprenditori…ma il risultato è sotto gli occhi di tutti! un abbraccio e….ad maiora!

    Liked by 1 persona

  3. TOSA ha detto:

    Altro esempio di come, con poco, si può fare tanto. Bravo Pino!

    Mi piace

  4. teodoro ha detto:

    Al di la’ di questioni meramente di lana caprina a cui un giudizio partigiano è superfluo; la viabilità della nostra regione è compromessa sì da strutture fatiscenti ma anche da tecnici che vengono mossi non certo da capacità scevre da interessi: la paura che il viadotto crolli è stato il motore che ha messo in moto l’anas, nonostante sono ormai anni che il viadotto è abbandonato a se stesso come le altre strutture che da Marineo portano a Palermo.
    Lo svincolo di Bolognetta?
    Saluti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: