Ribaudo Pd: “No alla chiusura del Castello di Marineo: un patrimonio di tutta la Sicilia”

Marineo_inaugurazione_museo.etnoantropologicojpg

Palermo 22 Novembre “Vivo con grande preoccupazione la notizia dell’imminente chiusura del Castello Beccadelli di Marineo con il Museo Archeologico della Valle dell’Eleuterio e i suoi preziosi reperti e con la Sezione Etno-Antropologica di recente apertura, che rappresentano un patrimonio storico, culturale e identitario non solo della comunità marinese ma di tutti i siciliani”.

Lo afferma in una nota il deputato nazionale del Pd Franco Ribaudo che aggiunge: “Chiedo all’Assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana Purpura e alla Soprintendente di Palermo Volpes di rivedere la decisione di chiudere il Castello per non depauperare la comunità di Marineo della valorizzazione di un bene dall’immane valore culturale e turistico per tutta la Sicilia. Grave è l’inerzia che mostra ancora una volta la locale Amministrazione Comunale che sollecito affinchè si scrolli di dosso la polvere di inoperosità che l’ha contraddistinta sinora e intraprenda ogni azione per non disperdere tutti i sacrifici e le energie spese nel passato per fare del Castello l’emblema della storia di Marineo e un punto di riferimento per la cultura siciliana. Marineo, infatti, a causa dell’inadeguatezza della locale Amministrazione, sta perdendo quel ruolo di centralità che faticosamente aveva acquisito negli ultimi anni”.

“La chiusura del Castello – sottolinea Ribaudo – arrecherebbe un danno enorme a tutta la comunità di Marineo, priverebbe i turisti della fruizione di un bene di grande pregio, e soprattutto avrebbe ricadute negative per il turismo locale che ha nel Castello il suo fulcro centrale. E infine – conclude Ribaudo – determinerebbe un danno economico, in un periodo di crisi economica quale quello attuale, agli ormai esigui custodi che vi lavorano, costretti a spostarsi giornalmente in sedi più lontane, con aggravio delle proprie economie”.

 

Advertisements
Comments
2 Responses to “Ribaudo Pd: “No alla chiusura del Castello di Marineo: un patrimonio di tutta la Sicilia””
  1. alfonso ha detto:

    siamo alle solite ribaudo della centralità del castello non gli frega niente l’unico suo obiettivo sono i dipendenti della regione che poverini si devono spostare a palermo per lavorare. oggettivamente il locale museo per inerzia dei diversi soggetti coinvolti non ha brillato per operatività ed iniziative ne tantomeno i locali custodi hanno dimostrato passione per il lavoro che dovrebbero svolgere. ribaudo l’unico suo interesse sono i poveri impiegati che si devono recare a palermo o altrove e la ragione è solo di tipo elettorale. ribaudo svegliati non è cosi che si raccoglie consenso cosa hai fatto per la crescita del territorio e quindi di marineo ? che fine ha fatto la fantomatica raccolta di firme per far dimettere il sindaco? ennesima presa per i fondelli dei marinesi perché anche i bambini conoscono che con la raccolta firme non si sfiducia nessuno perché non ha fatto presentare una mozione di sfiducia a propri lacchè consiglieri comunali?

    Mi piace

  2. Roberto Li Castri ha detto:

    Peccato!! Sarebbe davvero un grave colpo ed un’occasione perduta per il rilancio economico-turistico di una comunità e di tutta la valle dell’Eleuterio in chiave culturale. Anche se capisco che, d’altro canto, la spending review, purtroppo, ha bisogno di vittime sacrificali per essere davvero tale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: