Riceviamo e pubblichiamo 2 comunicati stampa dell’on. Ribaudo

camera dei deputati

Ribaudo (Pd)  -“Ora le imprese hanno diritto al rilascio del DURC, anche in caso di sospensione del pagamento fino ad un massimo di otto rate.”
***
Roma 7 Agosto – Grazie alla risoluzione 7-00411 presentata dall’On. Ribaudo lo scorso undici luglio, ed approvata oggi in Commissione VI Finanze, le imprese potranno avere rilasciato il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) per poter partecipare alle gare di appalto e riscuotere i crediti vantati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni.
“Una misura molto attesa dalle imprese – dichiara l’On. Ribaudo membro della commissione finanze – che a causa della crisi si sono viste costrette a sospendere le rate di pagamento dei contributi previdenziali o delle ritenute erariali. Adesso sarà possibile ottenere la certificazione di regolarità fiscale anche nel caso di mancato pagamento fino a un massimo di otto rate del piano di rateazione”.

Ribaudo (Pd): “Poste Italiane, gestiscono le assunzioni con metodi clientelari e di spartizione, ho presentato un’interpellanza per denunciare la vergognosa vicenda che mortifica le aspettative di tanti giovani”
***
Roma 6 Agosto 2014 – “All’inizio di quest’anno il Gruppo Poste Italiane ha diramato una avviso pubblico, attraverso il proprio sito web, che dava notizia dell’assunzione di 1070 unità per il periodo primavera/estate 2014. – Così in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo, membro della VI Commissione Finanze. – In questi giorni ho appreso che Poste Italiane ha stipulato dei contratti di somministrazione attraverso agenzie di lavoro interinale eludendo nei fatti l’avviso pubblico, lasciando nella disillusione miglia di giovani che avevano avanzato la candidatura attraverso il portale.
La notizia più grave che lascia ancora una volta più indignati è che le assunzioni ancora oggi, nell’era del cambiamento guidata dal Presidente del Consiglio Renzi, si fanno con vecchi metodi consociativi, dove alcune sigle sindacali e referenti politici partecipano alla spartizione facendo assumere loro stretti amici e parenti. Va specificato inoltre che molti di questi contratti poi sono stati/o saranno, trasformati a tempo indeterminato.
Ho presentato questa mattina un’interpellanza ai ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Tesoro , per sapere se è a conoscenza che per l’anno 2014 nella sola Regione Sicilia ne risultano una settantina. Credo che sia opportuno conoscere quali siano le ragioni tecnico organizzative che hanno previsto la stipula di questi contratti, e quali sono le qualifiche professionali richieste per l’attivazione di tali contratti.
Ritengo quindi necessario un chiarimento, bisogna quantizzare il numero dei contratti trasformati a tempo indeterminato e sapere qual è il grado di parentela dei soggetti assunti con i dirigenti locali e nazionali delle Organizzazioni Sindacali firmatarie del Contratto Nazionale di Lavoro.
“Ho chiesto infine – conclude il deputato – quali iniziative si intendono assumere per porre fine a questa vergognosa spartizione di posti nelle società per azioni a totale capitale pubblico, che eludendo le normali procedure concorsuali gestiscono la risorsa personale e le assunzioni con metodi clientelari e di spartizione consociativa, mortificando per di più le aspettative di tanti giovani preparati che non trovano lavoro.”

Advertisements
Comments
2 Responses to “Riceviamo e pubblichiamo 2 comunicati stampa dell’on. Ribaudo”
  1. Alfonso ha detto:

    Siamo alle solite, perche l’on ribaudo non denuncia questi politici che hanno fatto assumere amici e parenti nelle poste italiane, o forse questa interrogazione serve a comunicare a chi di compezenza l’esistenza del deputato ribaudo
    Conosciamo il soggetto
    Meditate

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    TUTTI I POLITICI SANNO QUESTO. NON MI SEMBRA CHE FRANCO RIBAUDO L’ABBIA SCOPERTO OGGI! ANCHE IL PD, ANZI, QUEL PD CHE FA IL VERGINELLO, HA LE SUE BOTTEGHE E I SUOI CLIENTI. CMQ, FA BENE A DENUNCIARE LO STATO DI QUESTE COSE, ANCHE SE TUTTO PASSERA’ IN CAVALLERIA. MA LA STAMPA CHE NE DICE DI TUTTO QUESTO? I SIGNORI GIORNALISTI DOVE SONO QUANDO SERVONO VERAMENTE?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: