Marineo: prodotti alimentari dell’ aiuto UE abbandonati in aperta campagna

AIUTO. EUMarineo – Alcune scatole di prodotti di prima necessità, destinati alle famiglie meno abbienti, sono state rinvenute dopo essere state gettate via da ignoti. La segnalazione, effettuata da un lettore di Marineo Weblog, è stata prontamente da noi  recepita e, recandoci sul posto in località “Strasattu”, accanto l’abbeveratoio,  ci troviamo davanti  una  scena degna del tipo “striscia la notizia”:  a terra, tra l’erba e il fango,  buste di risotto,  scatole di pomodori, scatole di biscotti, pasta ed altro, il tutto con la bandiera della comunità europea con la scritta “AIUTO UE PRODOTTO NON COMMERCIABILE”; ma quello che più vogliamo mettere in risalto sono le date, che presumiamo siano quelle di scadenza,  30.01.2015 –  18.10.2014. Certamente non conosciamo l’autore di questo gesto ma a lui ci rivolgiamo ricordandogli che con la crisi di oggi purtroppo tante sono le famiglie che avrebbero volentieri gradito quei prodotti, ad esse destinati.

Annunci
Comments
4 Responses to “Marineo: prodotti alimentari dell’ aiuto UE abbandonati in aperta campagna”
  1. Anonimo ha detto:

    Mi hai fatto male con queste foto. Alcuni di noi, anche tu, combattiamo una battaglia difficile sopratutto perchè poi siamo soggetti a considerazioni gratuite. Chi ha buttato quel materiale è un animale che vive in mezzo a noi. Questo gesto va equiparato allo stupro e alla violenza gratuita.
    Va equiparato all’abuso della ricchezza sfrenata, alla ingordigia dei politici obesi mai sazi .
    Sono avvilito ! so

    Mi piace

  2. Alla faccia della povertà ha detto:

    Ma non esiste un metodo di registrazione delle entrate e delle uscite di tutti questi alimenti che vengono distribuiti?!?

    Mi piace

  3. ingui giuseppe ha detto:

    L’unica cosa da dire e Vergogna…………….

    Mi piace

  4. Tonino ha detto:

    Non dobbiamo aver paura del fatto che su dieci persone che bussano alla porta, una sola ha veramente bisogno. E’ meglio aiutare tutte e dieci, piuttosto che mandar via a mani vuote l’unica che ha bisogno, perché il Signore, un giorno, ci dirà: “Non mi hai riconosciuto!” (Don Tonino Bello)
    L’ingratitudine di un falso povero non può essere pagata da novantanove veri poveri.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: