Stra-Domenica calcistica

bolognetta_calcio

di Tommaso Salerno –

In “prima” il Bolognetta ne fa 7 all’Isola delle Femmine e riapre il discorso play-off.  Il Marineo riposa ma resta in testa.

PRIMA CATEGORIA. Continua l’incredibile seconda parte di campionato del Bolognetta che demolisce il “Città Isola delle Femmine” con 7 gol che lanciano la formazione di mister Sanfilippo a 5 lunghezze dalla zona play-off. Sembrava un’utopia, 3 punti nelle prime 9 giornate sembravano aver distrutto gli obiettivi di una squadra costruita per vincere e “decimata” da una pioggia di squalifiche che ha letteralmente fatto buttare al vento metà del campionato di prima categoria.

LA SVOLTA. Il ritorno dei “titolarissimi” coincide, ovviamente, con l’inizio della riscossa: ben 6 vittorie su 7 gare disputate (7 su 7 considerando il successo in terra ospite contro lo Sparta Palermo, tolto a tavolino per la mancata presenza dell’ “under” in campo) hanno permesso al Bolognetta di staccare le posizioni meno “nobili” della classifica portandosi a ridosso di una zona play-off che adesso dista “solo” 5 lunghezze.

PERCHE’ CREDERCI. A questo punto crederci diventa un obbligo. L’organico è, oggettivamente, uno dei più forti in circolazione, capace di poter competer con chiunque, anche con chi occupa le vette di una classifica che, se solo fosse andata in maniera diversa (peccato, davvero, peccato), a questo punto avrebbe potuto “ospitare” la formazione di Sanfilippo in posizioni molto alte.  Il calendario sorride: con il turno di riposo già affrontato (a differenza di quasi tutte le dirette avversarie) e con numerosi scontri diretti in cui sfruttare il fattore campo, i giallorossi dovranno gettare il cuore oltre l’ostacolo per raggiungere un risultato che, poche settimane fa, sembrava paradossale al sol pensiero.

SETTEBELLO. Spettacolare, spumeggiante, “stritolante”, distruttivo, cinico; questo Bolognetta ha letteralmente divorato l’avversario di turno con una prestazione mostruosa condita da 7 gol e da altre innumerevoli palle gol che avrebbero potuto rendere il passivo ancor più pesante per il “Citta di Isola delle Femmine”. Sugli scudi il solito “Re” Gullo, autore di una tripletta, che sembra essere tornato quello delle stagioni “d’oro”; sugli altri altri 4 gol non poteva mancare lo zampino dell’immortale La Barbiera, ultimo baluardo in campo. Di Cannova, Nave e Agiato le altre marcature di un Bolognetta sempre più “cooperativa del gol”.

SECONDA CATEGORIA. E’ successo di tutto. Non poteva chiedere di meglio il Marineo che, nel turno di riposo, ha conservato la prima posizione in classifica grazie alle sconfitte esterne di Nuova Sancis ed Aspranuova 2000, cadute rispettivamente a Mondello (2-1) e a Termini Imerese (3-0). Se, da un lato, la notizia è positiva per i marinesi, dall’altro allarga il range delle possibili pretendenti all’unico posto utile per l’accesso diretto in prima categoria con la Mondelliana e la Virtus Termini che si portano a ridosso delle primissime. La nuova classifica vede, infatti, l’Oratorio San Ciro e Giorgio guidare la classifica con 26 punti, a +1 dalla Nuova Sancis ed a +2 dall’Aspranuova; salgono, come detto, la Mondelliana (a -3 dal primo posto) e la Virtus Termini che, a quota 20, si candida prepotentemente per un posto da protagonista in questa ultima “fetta” di campionato.

BIG MATCH. Adesso si, saranno tutte sfide da “dentro o fuori”, già a partire dal prossimo incontro casalingo dell’Oratorio San Ciro e Giorgio che ospiterà la Virtus Termini. Poi altra gara “calda” a Mondello, contro una formazione in grandissima ascesa, spinta dalla voglia di riscatto dopo il 6-2 dell’andata. Nel mezzo, l’importantissima gara a San Giuseppe Jato, valida per il ritorno degli ottavi di Coppa Trinacria; servirà un’impresa dopo il 2-2 dell’andata.

ATTESA. Si attende, a breve, il comunicato della Lega sul match non disputato fra Nuova Sancis e Virtus Termini che, a questo punto, diventa fondamentale per il proseguo del campionato.

TESTA, CUORE, GAMBE. Il Marineo si gioca parte della sua stagione nelle prossime tre gare; uscire bene da queste sfide potrebbe dare la spinta necessaria ai ragazzi di mister Barbaccia per la volata finale, dove tutte le partite diventeranno vere e proprie finale. Ci vorrà il 101%, solo così la storia sarà a portata di mano.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: