Marineo: Partecipatissima conferenza cittadina

conferenza cittadina

di Tommaso Salerno

Conferenza cittadina da “tutto esaurito” quella che si è svolta giovedì presso il salone del Castello Beccadelli di Marineo dove l’amministrazione comunale ha affrontato, insieme alla popolazione sopraggiunta, la tematica relativa alla Tares, la tassa sui rifiuti che ha letteralmente fatto alzare un polverone di polemiche per il rincaro rispetto all’anno passato. <<A differenza degli anni passati, le disposizioni statali hanno imposto la copertura totale del costo del servizio (1 milione e 50 mila euro circa) tramite la tassazione dei cittadini – così ha dichiarato il primo cittadino Barbaccia – scegliendo di mantenere le tariffe dello scorso anno (quelle della Tarsu) avremmo ottenuto un gettito inferiore alla quota totale, cosicché sarebbe stato necessario l’aumento di qualche altra tassa >>.  Ai nuclei familiari numerosi, colpiti maggiormente dall’aggravio, e alle persone economicamente più in difficoltà, è stata rivolta una maggiore attenzione all’interno del regolamento applicato ove sono previste agevolazioni e riduzioni che, forse per carenza di pubblicità, forse per disattenzione da parte dei cittadini stessi, non sono state richieste da tutti i soggetti interessati: << Apriremo uno studio di fattibilità, invitando tutti i cittadini interessati, che non hanno fatto richiesta di agevolazioni e\o riduzioni, dal funzionario incaricato al fine di analizzare i “numeri” in questione e cercare di risolvere, fra Giunta e Consiglio, la situazione – ha continuato il sindaco Barbaccia – il mio è un impegno, ma purtroppo non una promessa. Già da quest’anno tenteremo di diminuire la Tares, cercando di abbassare i costi e sperando che si risolva il problema “Coinres”>>. Discusso anche un altro, preoccupante, dato, ovvero quello relativo all’evasione fiscale locale che, secondo quanto dichiarato dall’assessore al bilancio, Antonino Greco, si aggira intorno al milione e mezzo di euro accumulato nell’ultimo quinquennio: << Ci forniremo di un sistema informatico che ci consentirà di “beccare” tutti gli evasori>>. Dure le parole dell’assessore Spataro:  <<i Comuni non possono diventare esattori dello Stato; parteciperemo anche noi alla manifestazione dell’ANCI, indetta a Roma contro l’eccesivo fiscalismo dello Stato>>

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: