Marineo: al castello il IV simposio dei poeti marinesi

Marineo – sabato 14 dicembre, presso il salone del castello Beccadelli, alle opre 20,30 si svolgerà il IV simposio dei poeti marinesi “La Musa nella Rocca

 L’orologio della Rocca ha scandito e continua a scandire il tempo della nostra vita e se guardiamo un pò indietro negli anni, Marineo ha sempre avuto un rapporto molto stretto con la poesia sia perché ha legato il suo nome, sin dal 1974, al Premio di Poesia, sia perché ha visto sorgere tanti poeti che con la loro creatività ne hanno contraddistinto l’humus.

Anche quest’anno abbiamo voluto dar vita al IV Simposio dei poeti marinesi, che vuole sempre più essere una forza ideale, quella della poesia coltivata in ogni animo umano e che concorre alla dimensione etica della nostra comunità. E così, in un momento di crisi congiunturale, in cui sembra che la poesia sia relegata in un angolo, la partecipazione è stata notevole: ventitré poeti hanno inviato le liriche in lingua e dialetto per rivelare il segno della loro irri-nunciabile umanità.

Ciò dimostra la validità di un’iniziativa che riesce a stimolare presenze, a stimolare soprattutto ciascuno ad uscire fuori dal proprio io, a confrontarsi sul modo di scrivere e fare cultura.

Quanti di noi, nell’adolescenza, hanno scritto una poesia? Tanti, forse tutti, volevamo esprimere qualcosa di intimo sulla gioia, sul dolore, sui nostri sogni, sull’amore, ma spesso gli scritti, per timidezza o forse per pudore, rimanevano chiusi in un cassetto, senza che ci fosse la possibilità di una verifica delle proprie composizioni.

Oggi il bisogno di poetare assume una dimensione collettiva ed in tal senso l’esperienza del Simposio marinese dimostra non solo l’esigenza di comunicare la propria interiorità, ma anche il desiderio degli stessi poeti di esprimersi, con umiltà, senza l’ambizione alcuna di sentirsi un Montale o un Pascoli.

Ed allora il nostro grazie più sentito va a tutti coloro che con la loro partecipazione hanno voluto aderire all’iniziativa, nella consapevolezza che con questa raccolta la cittadina di Marineo continua a manifestare il proprio impegno culturale nel nostro contesto sociale.

Non possiamo infine non essere debitori a coloro che, incrociando il nostro paese, hanno semi­nato i fermenti di una cultura legata al territorio: Peppino Piraino, Ignazio Buttitta, Giacomo Giardina e Francesco Carbone. È doveroso ricordare queste figure per riscoprire la propria identità e ritrovare in essa le motivazioni di fondo per affrontare il futuro.

L’ assessore alla cultura                    II Sindaco

     Ciro Spataro                       Pietro Barbacela

Annunci
Comments
One Response to “Marineo: al castello il IV simposio dei poeti marinesi”
  1. Gianni ha detto:

    Ogni amministrazione a suo proprio tempo cede ad allisciare la vanità dei tanti fra i pochi veri poeti e li espone su di una piattaforma che li mette in mostra. Il nostro paese è fatto così, la sostanza conta poco, ma la visibilità ed il volere essere riconosciuti superiori al resto assume una grande importanza.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: