WE LIVE TOGETHER (NOI VIVIAMO INSIEME) Marineo 1-8 Novembre 2013

locandina-we-liveWE LIVE TOGETHER (NOI VIVIAMO INSIEME). Marineo 1-8 Novembre 2013 UN PROGETTO EUROPEO CHE  APRE ORIZZONTI  CULTURALI PER I GIOVANI

Le Fondazioni Culturali Gioacchino Arnone, in partenariato con la Human Rights Youth Organization (associazione no-profit promotrice di varie iniziative culturali, tutte volte ad una migliore e più capillare promozione dei diritti civili in Italia e nel mondo), nell’ambito dell’azione 1.1 del programma finanziato dalla Commissione Europea “ Gioventù in Azione” , organizzeranno dal 1 al 8 Novembre 2013 a Marineo, uno scambio internazionale dal titolo “We live Together” che vedrà coinvolti 28 giovani provenienti da diversi paesi del mondo quali Norvegia, Spagna, Bulgaria e Italia. Il tema dello scambio è il razzismo e i pregiudizi. L’obbiettivo dello scambio è quello di abbattere barriere e atteggiamenti razzisti provocati da stereotipi e pregiudizi alimentati dalla mancanza della conoscenza dell’altro. Le attività nel concreto si alterneranno fra sessioni “teoriche” su razzismo e pregiudizi utilizzando comunque sempre un approccio di educazione non formale ai diritti umani promosso dal programma Gioventù in Azione dal Consiglio d’Europa, e sessioni pratiche che vedranno coinvolte  tecniche del “Learning by doing”, che saranno di ausilio anche a bypassare il problema della lingua , andando anzi a sviluppare curiosità nel conoscere le altre lingue e modi di dire altrui. Lo scambio, l’apprendimento “pear to pear”, ossia apprendimento fra pari permette di sviluppare contestualmente due obbiettivi, l’apprendimento e il confronto fra i partecipanti, e al contempo coesione e formazione del gruppo stesso. Il coinvolgimento della popolazione locale, e dei giovani marinesi in particolare, nello svolgimento del progetto, avrà un ruolo fondamentale sia per quanto riguarda l’accoglienza e l’integrazione degli ospiti nel nostro contesto, ma anche e soprattutto per la promozione della cultura italiana e locale , e quindi ciò rappresenterà anche un punto di forza nei confronti della visibilità di usi e costumi europei.

Il progetto è stato sviluppato in un paio di settimane grazie alla fattiva collaborazione di Cirus Rinaldi, e costituisce il primo di una serie di  attività che la Fondazione Culturale Gioacchino Arnone intende promuovere nei prossimi mesi.  Arch. Guido Fiduccia Presidente Fondazione Culturale G. Arnone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: