Solidarietà ad Alfonso Cicero dal tavolo regionale per la crescita e lo sviluppo

filippo-ribisiDa tutto il mondo associativo delle imprese siciliane arriva la solidarietà al commissario dell’Irsap, Alfonso Cicero, per il vile atto di cui è stato vittima. “L’intimidazione subita da Cicero, dà la misura di quanto sia attuale e difficile rendere “normale” una regione come la Sicilia”, dice Filippo Ribisi, coordinatore del Tavolo regionale per la crescita e lo sviluppo formato da 14 sigle datoriali (Agci, Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato, Coldiretti, Confcommercio, Confcooperative, Confesecenti, Confindustria Sicilia, Legacoop). “La sua inflessibilità – prosegue Ribisi- certamente avrà infastidito le solite forze più o meno occulte le quali, non riuscendo a gestire nell’illegalità alcune Asi, tentano con lo strumento ignobile dell’intimidazione di bloccare un processo virtuoso avviato all’Irsap. Il vile gesto di cui Cicero è stato vittima, va fermamente condannato. Inoltre, la collusione tra malapolitica, colletti bianchi e comitati d’affari- aggiunge- che ha alimentato la malaburocrazia a discapito della crescita delle piccole e medie imprese siciliane, ha impedito uno sviluppo sano e onesto per la creazione di nuovi posti di lavoro per i giovani siciliani. Il mondo delle ASI e di qualcuna in particolare, è stato per troppo tempo ai margini della legalità; è arrivato il momento di stabilire delle regole che possano consentire alle imprese sane, che in Sicilia sono in maggioranza, di progredire e avviare una nuova stagione di sviluppo reale e senza pastocchie burocratiche, che solo servono a favorire chi cura interessi propri e non quelli delle imprese dell’isola. Il non facile lavoro iniziato da Alfonso Cicero all’Irsap, non può essere svolto in isolamento, dal solo mondo delle imprese. Chiediamo, quindi, alla Politica ed alle Istituzioni tutte, di contribuire al ripristino della Legalità nella nostra regione, di non abbandonare il mondo delle imprese e quelle persone che in questo mondo hanno mostrato di avere il coraggio di combattere l’illegalità con i pochi strumenti a disposizione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: