Marineo: i carabinieri fanno luce sulla rapina al Banco Popolare

Marineo – Sono stati identificati dai Carabinieri del Reparto Operativo-Nucleo Investigativo di Palermo, tre giovani, che in data 17 ottobre 2012 in Marineo (PA), avrebbero compiuto una rapina, presso il Banco Popolare Siciliano, impossessandosi di un bottino pari a 12.500 €, custodito all’interno delle casse e della cassaforte temporizzata.

Ai tre, Francesco Rizzo di di 22 anni, Carlo Mortillaro di 19 anni e Salvatore Dragna di 29 anni, su disposizione del Tribunale di Termini Imerese – Ufficio G.I.P. Dott. Sabina Raimondi, è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari, eseguita nella mattinata odierna.

I fatti: Nel pomeriggio di giorno 17 ottobre 2012, alle ore 15:00 circa, tre soggetti, uno per volta, facevano accesso all’interno dell’Agenzia del Banco Popolare Siciliano di Marineo. Tramite la porta a bussola, dopo che il primo rapinatore, era appena entrato, intimava alla dipendente di banca di sbloccare la bussola per agevolare l’accesso degli altri due complici. Dopo aver minacciato i dipendenti con arma in pugno, proferendo le frasi “io vi taglio tutti” e nel puntare un taglierino al volto e alla gola del vice-direttore “tanto io so dove abiti e ti vengo a trovare a casa”, li riunivano facendoli sedere nell’area destinata all’attesa del pubblico, unitamente ai clienti, anch’essi costretti a sedersi ed attendere.

I malviventi iniziavano quindi a rovistare i cassetti delle varie postazioni alla ricerca di denaro contante. Non riuscendo a trovare nulla, richiedevano dove fosse custodito il denaro al vice-direttore ed alla dipendente, i quali sempre sotto la minaccia del taglierino, riferivano che era custodito nella all’interno della cassa temporizzata.

I tre rapinatori, con una calma e freddezza, decidevano di aspettare, tanto da minacciare i presenti, che qualora non fossero usciti almeno 7.000 €, sarebbe finita male per tutti. Ottenuta l’apertura della cassa, prelevavano tutto il contante in essa custodito, uscivano dalla bussola d’ingresso e si davano alla fuga a piedi sulla via Agrigento di Marineo.

Le descrizioni fornite dai presenti, in grado di riferire circa al primo rapinatore, armato di taglierino; tutti e tre i rapinatori, dell’età apparente di circa 20/25 anni alti circa 1,75, il loro modus operanti, è stata confermata dalle immagini registrate dall’impianto di video-sorveglianza presente nell’agenzia, vagliate attentamente dagli investigatori del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo.

Gli investigatori, dalla comparazione delle immagini registrate; segnatamente dalla comparazione dei fotogrammi della rapina con le effigi fotografiche degli attuali indagati, si è giunti all’identificazione degli odierni arrestati. I tre erano già stati tratti in arresto in data 6 novembre 2012, dai Carabinieri della Compagnia di Castelvestrano (TP), poiché ritenuti responsabili di una tentata rapina ai danni della Unicredit Banca filiale di Santa Ninfa, eseguita con lo stesso modus operanti di Marineo.

 

Annunci
Comments
One Response to “Marineo: i carabinieri fanno luce sulla rapina al Banco Popolare”
  1. Anonimo ha detto:

    Questi sono recidivi. Condannati ai domiciliari hanno continuato a rubare banche. Grande merito alle forze dell’ordine. Grande disprezzo per una giustizia che non riesce a garantire se stessa. Tutto l’operato delle forze dell’ordine viene smantellato da qualche giudice buonista che non sa calibrare adeguatamente una sentenza per un delitto così grave. Così l’idea dell’impunibilità passa per vera specialmente negli ambienti criminali. Vogliamo educare le nuove generazioni, facendo capire loro, che tutto è passabile.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: