Marineo, si insedia il Consiglio Comunale

consiglio comunale_2013

Marineo – Si è svolto mercoledì 3 luglio il primo consiglio comunale composto da dieci consiglieri di maggioranza della lista “Futuro e Tradizione – UniAmo Marineo” e da cinque di minoranza di “Esperienza e Rinnovamento – al servizio di Marineo”. Convocato per le ore 18:00, il consiglio si è svolto alle 19:00 in seconda convocazione per il mancato raggiungimento del numero legale; iniziato con questa inattesa ora di ritardo che ha deluso la cittadinanza presente, il consiglio si è, in primis, pronunciato sulla questione di incompatibilità del consigliere di maggioranza Peppe Perrone evidenziata dalla relazione del segretario comunale Antonino Macaluso in ottemperanza alle disposizioni in materia indicate dalla legge regionale 31 del 1986 (art.10) e dal decreto legislativo 235 del 2012: dopo qualche “breve” rinvio della seduta, per consentire ai consiglieri di documentarsi al meglio, il consigliere anziano (vedi art. 39 statuto comunale) Francesca Salerno pone in votazione il quesito se convalidare o meno la carica del consigliere Perrone che con nove preferenze favorevoli e cinque contrarie, è stata approvata dal consiglio. Di seguito si è svolto il giuramento del sindaco Barbaccia e dei consiglieri comunali e si è passati quindi all’elezione del presidente e del vicepresidente del consiglio comunale. A questo punto il consigliere Mancino “offre” la vice-presidenza alla minoranza quale segno auspicabile di collaborazione per il bene di comune; tema del bene comune condiviso anche dalla consigliera Angela Costa durante il suo intervento di augurio e buon lavoro verso l’amministrazione ed il consiglio tutto. Dopo qualche altra pausa di “riflessione”, la presidente facente funzioni propone la candidatura, già concordata con la maggioranza, del consigliere Giuseppe D’Amato della lista “Futuro e Tradizione” che viene eletto con 10 voti favorevoli contro i 4 ottenuti da Salvatore Ribaudo e 1 attribuito al consigliere mancino; mentre Angela Costa, per “Esperienza e Rinnovamento”, viene eletta vicepresidente con 14 voti favorevoli ed un’unica preferenza espressa a favore di Rosalba Gippetto. Delusione, invece, per chi si aspettava l’insediamento della nuova giunta comunale al completo che, secondo quanto dichiarato dal sindaco Barbaccia al momento del giuramento, verrà presentata durante il prossimo consiglio comunale. (Tommaso Salerno – Pino Taormina) Fra qualche giorno disponibili in rete le riprese video a cura di Carmelo Lo Proto

Annunci
Comments
22 Responses to “Marineo, si insedia il Consiglio Comunale”
  1. Anonimo ha detto:

    Come mai il Sindaco ancora dopo un mese dalle elezioni non ha pronta la Giunta?
    gatta ci cova!!!

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    vergognoso che ancora dopo un mese non ci sia la giunta…..

    Mi piace

  3. Carmelo ha detto:

    Quale incarico è stato assegnato al professore Spataro? Ovviamente deve riscuotere la ricompenza per l’appoggio dato a Barbaccia. Cosi’ avvengono gli scambi di favore. Spataro ne conosce bene gl’ingranaggi. Spero Barbaccia si avvalga delle proprie capacità, senza attingere ad esperienze passate che finirono in fallimento. Buon lavoro.

    Mi piace

  4. francesco guida ha detto:

    E’ vergognoso che quasi a un mese dalle elezioni la giunta non viene nominata!!!!!
    Non è possibile paralizzare la macchina amministrativa per accontentare i bambini che fanno capricci, o gruppi che non hanno consensi e quasi quasi sono arrivati in consiglio comunale, esiste la regola dei numeri e la meritocrazia, oppure visto l’inizio caro Piero dimettiti a manda tutti a casa. AUGURI Francesco Guida

    Mi piace

  5. Marinese ha detto:

    Notizie del IV° Assessore?

    Mi piace

  6. Anonimo ha detto:

    Sono contento della scelta di Pino D’Amato. Un grande lavoratore e un figlio del popolo. Finalmente, un Presidente del Consiglio che vive tra la gente. Bravo Pino, bravi i consiglieri.

    Mi piace

  7. Anonimo ha detto:

    non dovrebbero dare nessun incarico a Spataro, poichè ha contribuito poco, in termini di voti, alla lista. Pensate che il suo candidato-consigliere è stato l’ultimo e il penultimo degli eletti. Certamente ha dato un contributo da oratore se questo può consolarvi ma dei discorsi la gente è stufa!!!!

    Mi piace

    • Anonimo ha detto:

      certo se dovessero solo parlare i numeri. ma ricordati che senza l’esperienza di spataro questa maggioranza non andrà da alcuna parte. comunque mi pare che siamo proprio messi male se ancora non si mettono d’accordo. io avrei una proposta: lasciano tutti e 3 gli assessori. salgono tuzzolino, daidone e Caldarella. il 4° assessore lo fa battaglia e fontana ricorre al tar per annullare l’elezione dell’incompatibile. così tutti coloro che ci hanno messo la faccia avranno una sistemazione. i baroni saranno accontentati in base ai voti e chi illecitamente occupa un posto capisce che non tutto gli è dovuto. credo che aldilà delle liti pendenti, il sindaco dovrebbe fare un colpo di mano e decidere lui piuttosto che soprassedere. ci lamentiamo che il sindaco usciente era troppo autoritario ma se questo qui continua ad essere troppo indeciso sarà ancora peggio.

      Mi piace

      • Anonimo ha detto:

        smacchiare Perrone pare di capire da questa tua proposta…intanto l’unico che ha vinto le elezioni “da solo” pare sia lui…antipatico o simpatico che sia questo tizio una ne pensa e cento ne fa…non si parla più di spataro,di greco,di ribaudo…si parrà sempri di stu peppi pirruni…un motivo ci sara..(lo sceicco bianco)

        Mi piace

  8. Anonimo ha detto:

    Era naturale votare D’Amato a Presidente del Consiglio. Ha preso più voti di tutti!

    Mi piace

  9. Anonimo ha detto:

    Peccato Sig. Guida. Perchè non ti candidavi tu, così, potevamo vedere tutti questi voti che tu hai sempre vantato di avere.

    Mi piace

  10. Anonimo ha detto:

    Rosalba Gippetto si sarà votata da sola come vicepresidente ahahahahhahahah povera illusa!

    Mi piace

  11. Anonimo ha detto:

    Perchè Peppe Perrone è incandidabile?

    Mi piace

    • Aldo ha detto:

      Come mai Perrone non aveva la quaIficazione per l’incarico che alla fine gli é stato assegnato? Se c’erano dubbi sufficienti, i voti della maggioranza fanno puzza di sospetto. Cominciamo bene ad avere indicazioni negative sull’operato delle nuova amministrazione. Potevamo tenerci quella che avevamo, almeno le loro azioni erano prevedibili.

      Mi piace

    • Anonimo ha detto:

      non è incandidabile ma incompatibile perché ha un contenzioso di tipo amministrativo e civile con il comune e la legge dice che chi ha lite pendente è incompatibile.

      Mi piace

  12. Anonimo ha detto:

    I quadri appessi nell’aula consiliare non seguono alcuna logica. Questi quadri sembrano una cozzaglia di cose affisse a caso. Il simbolo del comune è decentrato; delle cose meno importanti sono invece al centro. Il Presidente della Repubblica fa da ala o da terzino. Senza poi parlare di un Crocifisso!
    Mi appello a Pino D’Amato affinchè faccia sistemare l’aula del consiglio dandole un maggior decoro. Poi… non parliamo delle sedie sgangherate messe a disposizione della cittadinanza.

    Mi piace

  13. Anonimo ha detto:

    quando la giunta si formerà non sarà un gruppetto di essere insignificati agli ordini di un portiere-uscere

    Mi piace

  14. Anonimo ha detto:

    almeno quelli erano comandati da uno solo. questi, invece, sono agli ordini di ogni capo-elettore. alla fine, che differenza c’è tra l’uno e l’altro gruppo di assessori? quelli erano insignificanti… vero! e questi? sono liberi, intelligenti, geniali…moralmente ineccepibili?

    Mi piace

  15. Anonimo ha detto:

    fACCIO I COMPLIMENTI ALLA REDAZIONE DI MARINEO WEBLOG, CHE DA’ AD OGNUNO LA POSSIBILITA’ DI DIRE LA PROPRIA OPINIONE. ALTRI BLOG MARINESI NON TI PERMETTONO NEANCHE DI FARE UN POST SU NOTIZIUNCOLE COME LA SFILATA DI MODA DELLA CONS. GIPPETTO ROSALBA, TUTTI I “PIRITI” CHE FA L’ON. RIBAUDO… MA CREDETE CHE SIA UN GIUSTO MODO DI FARE NOTIZIA?

    Mi piace

  16. Anonimo ha detto:

    Mi mancheranno i grandi discorsi di Giuseppe Battaglia. Un grande uomo di cultura con delle capacità dialettiche e oratorie infinite. Il Consiglio sentirà la tua mancanza, Giuseppe.

    Mi piace

  17. Anonimo ha detto:

    Meno male che non è salito il Prof. Dott. Antonino Rigoglioso. Meno male!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: