Sport calcio, Marineo festa BIANCOROSSA!

Oratorio sotto la curvadi Tommaso Salerno

Marineo – L’Oratorio San Ciro e Giorgio, già certo della diretta promozione in seconda categoria, saluta i tanti tifosi accorsi al “Comunale” di Bolognetta per l’ultima gara “casalinga” di questo campionato di terza categoria pareggiando 0-0 contro il Max Villafrati, unica formazione in grado di battere i marinesi in tutto il torneo. L’atmosfera che precede l’inizio dell’attesissimo incontro è frizzante: la consapevolezza di aver conquistato in maniera eccellente la testa della classifica inorgoglisce i supporter marinesi che si lasciano andare in qualche “goliardico” coro di sfotò nei confronti degli ospiti che, dando vita a dei simpatici siparietti, rispondono con altrettanti motivetti da stadio. Accompagnati dai giochi d’artificio e da scroscianti applausi, i marinesi scendono in campo con il 3-5-2: Virga fra i pali, Roma, Cangialosi e Scarpulla a formare la linea difensiva, Di Peri, Alaimo e G. Scrò a centrocampo con E. Sclafani e Lisciandrello sulle fasce, davanti il capitano I. Sclafani affianca Pellegrino. Villafratesi che si schierano con Mangiapane in porta, Castelli, Prudenza, Puccio, Nuccio, Di Marco, Rizzo, Antonuzzo, Vatrin, Costanza e Cannella.

A dirigere l’incontro è il signor Filippo Gorgone di Palermo.

Il primo tempo è al di sotto delle aspettative: le due squadra giocano molto sui nervi; la paura di sbagliare “blocca” il match e, ovviamente, ad averne la peggio è lo spettacolo.

La prima palla gol arriva al 24’ con Lisciandrello, abile a ricevere, spalle alla porta, una rimessa laterale, girarsi e concludere a botta sicura verso la porta difesa da Mangiapane che, però, gli nega il gol con un grande intervento; sulla ribattuta è Pellegrino, da posizione favorevole, a sparare alto.

Dieci minuti più tardi si fanno sotto i “fratelli coltelli” Ignazio ed Emilio Sclafani: cross dalla sinistra del centrocampista per il capitano che, solo, colpisce malissimo e sciupa una grande palla gol.

Allo scadere dei primi 45 minuti occasionissima per gli ospiti con Vatrin che riceve in mezzo all’area marinese un cross e con una volè colpisce la traversa della porta di Virga.

Seconda frazione di gara che vede i padroni di casa spingere alla ricerca del gol che farebbe “esplodere” il Comunale.

Al 6’ ci prova G. Scrò il quale, dopo aver recuperato palla sulla tre quarti avversaria, colpisce di destro sfiorando il palo.

Dopo una lunga fase di stallo, fra il 25’ ed il 27’ della ripresa la gara ritorna a regalare emozioni: prima, su calcio di punizione, ci pensa I. Sclafani a dare ai tifosi l’illusione ottica del gol; poi, 120 secondi più tardi, Lisciandrello entra in area e viene atterrato da un difensore villafratese, per l’arbitro Gorgone è calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Emilio Sclafani che conclude male e si fa parare la conclusione da Mangiapane.

A cinque minuti dalla fine ci prova Cannella, da poco in campo, con una grandissima galoppata partita dalla propria metà campo, continuata con un bel dribbling in area e conclusa con un tiro in scivolata che esce incredibilmente sul fondo.

Nel finale la gara si accende ed Emilio Sclafani conclude anzitempo la sua prestazione: doppia ammonizione ed espulsione che gli farà saltare la gara finale di Termini.

Lo 0-0 sta stretto ai marinesi: le diverse palle gol avute a disposizione (in primis il rigore) sfruttate in maniera migliore avrebbero permesso ai biancorossi di congedarsi dalle mura amiche con una meritata vittoria che, però, non è arrivata.

Villafrati che, invece, si giocherà ai play-off la possibilità di raggiungere i marinesi in seconda categoria.

Il campionato di terza categoria è ormai agli sgoccioli: l’ultimo appuntamento ufficiale vedrà i campioni del Marineo andare a far visita alla Virtus Termini.

gianni_cangialosiUOMO PARTITA MARINEO WEBLOG: GIANNI CANGIALOSI

Una stagione da leader indiscusso; il primo ad entrare in campo e l’ultimo ad uscire, non lo fermano nemmeno gli infortuni, c’è sempre. Che non inganni il suo fisico esile; ha il cuore di un guerriero ed è quello che fa la differenza.  INSUPERABILE

Festa in paese per la promozione ottenuta dai giovani leoni marinesi: dopo la consueta messa celebrata dal Presidentissimo Don Leoluca Pasqua a cui ha preso parte la squadra, i biancorossi hanno ricevuto un riconoscimento per il grande risultato sportivo ottenuto che ha permesso alla Marineo calcistica di tornare a sorridere dopo anni di buio e silenzio. La redazione sportiva di Marineo Weblog, oltre che essere stata premiata per aver partecipato attivamente a questo importante risultato con la sua costante presenza al fianco dell’Oratorio S. Ciro e Giorgio, ha consegnato alla squadra un trofeo come riconoscimento per la vittoria fortemente voluta da tutti i calciatori marinesi, protagonisti uno per uno, di un’annata splendida, sia dal punto di vista calcistico che umano.

Per un attimo, miei\e cari\e amici e amiche lettori\lettrici, mi spoglio dell’oggettività che deve accompagnare un giornalista (seppur dilettante)e, visto che siamo quasi alla fine di questo percorso cominciato il 3 novembre a Polizzi Generosa, mi sembra doveroso fare qualche ringraziamento:

Ringrazio tutti coloro i quali mi hanno seguito settimanalmente, leggendo e commentando i miei articoli; grazie a Pino per la grande disponibilità che mi ha subito mostrato e per avermi dato la possibilità di portare avanti questa mia grande passione per il calcio e per il giornalismo e grazie alla signora Donatella per la pazienza e per tutte le sere in cui gli “rubavo” il marito per questioni di calcio. Grazie a mio padre, perché le brillanti idee vengono quando meno te lo aspetti, a mia madre e a mia sorella perché pranzare alle 11,30 la domenica non è il massimo. Ringrazio Marzia, la “signorina Canon” perché non è facile trovare una fidanzata con le tue stesse passioni. Grazie a Carmelo, un vero e proprio fratello che mi ha accompagnato in questa avventura fin dall’inizio e ai suoi meravigliosi video. Grazie ai miei cugini per le trasferte insieme; grazie a Totò e ad Antonino per le “distinte”; grazie ai tifosi, sempre presenti; grazie ai giocatori e ai mister, per le emozioni che mi hanno trasmesso giocando a calcio e per tutte le interviste e le domande che mi hanno rilasciato. Grazie al professore Spataro e a Camil; grazie a Marineo; grazie al Marineo, perché ha portato in alto il nome del nostro paese senza soldi, senza campo ma con un cuore grande così; grazie a Totò Pernice e alla dirigenza; grazie a Padre Leo, una persona fantastica, una guida, un supporto per tutti. Grazie, ad una terza Categoria sempre più biancorossa; posso dirlo, finalmente, ABBIAMO VINTO!   Tommaso SalernoOratorio_Barbagianni

Annunci
Comments
One Response to “Sport calcio, Marineo festa BIANCOROSSA!”
  1. Anonimo ha detto:

    Dobbiamo essere noi a ringraziare te tommaso salerno che ci hai fatto rivivere con i tuoi articoli tutte le partite disputate dalla squadra messa su con la passione di tutti i diregenti e sopratutto del presidente un grande parroco e un grande uomo grazie a tutti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: