Marineo, la preparazione al Sacramento della cresima …un’occasione per annunciare la “Buona Novella”

cresime_2013.

foto di: studio fotografico Francesco Cangialosi

“ Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro” Lc.24,15

     La Parola di Dio, come sempre, ci aiuta a capire con la massima chiarezza il percorso di preparazione al sacramento della Cresima o della Confermazione che ci ha visti  impegnati, sin  dalla fine del mese di ottobre,  fino a domenica 7 aprile, giorno in cui nella nostra Parrocchia è stata amministrata la Cresima.

    E,’ in effetti, grazie all’aiuto e alla meditazione della Sacra Scrittura,  contestualizzati nel nostro vivere quotidiano, che  scopriamo questa presenza viva e reale di “Gesù in persona “ durante il nostro cammino.

      Ecco allora piano piano assaporare la ricchezza e la profondità delle “ Scritture che si riferivano a Lui”, tanto  da  essere tentati, alla fine del corso, a dire come Pietro sul monte Tabor: “ Maestro è bello per noi stare qui, facciamo tre capanne, una per Te una per Mosè ed una per Elia” (Mc. 9, 5b); ma il Signore ci invita a scendere giù, nelle strade del mondo, per essere suoi discepoli e  annunciatori  della sua Croce.

     Il Signore ci chiama ad essere sale per la terra  per  dare sapore alle cose  (dono della Sapienza), a vedere e scoprire Dio nel creato (dono della Scienza), a saper riflettere e leggere dentro le cose (dono dell‘Intelletto), ad affrontare il mondo con coraggio (dono della Fortezza), ad essere attenti osservatori degli eventi della vita (dono del Consiglio), ad avere rispetto e  non paura per le cose di nostro Signore (dono del Timor di Dio), e infine a fare tesoro del dono della Pietà, che ci impegna ad essere misericordiosi e rispettosi verso gli altri fratelli.

      Questo il compito di noi catechisti : scoprire l’infinito amore di Dio Padre che, attraverso l’esempio di Gesù suo Figlio e il sostegno dello Spirito Santo, ci riempie della Grazia con i Sacramenti, segni visibili di questo infinito Amore che ci porta  nel mondo ad annunciare a chi vive nell’aridità spirituale e nel deserto della vita: “Abbiamo visto il Signore”.

        Allora la speranza di noi catechisti dopo questo percorso in cui abbiamo (se ci siamo riusciti) posto dei piccoli semini nel cuore di voi cresimati, è quello di vedere crescere delle piante che producano nel tempo     “frutti  deliziosi di ogni specie”  (Cantico dei Cantici 7.14)

        Quindi un augurio e un buon cammino a  tutti.      I catechisti del gruppo ragazzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: