Sport Calcio: al Marineo la “battaglia punica”

oratorio_san_ciro e giorgio vs cartagine_blog

di Tommaso Salerno –

Ignazio Sclafani, Vincenzo Lisciandrello e Giuseppe Scrò “stendono” la Cartagine 2012

Dopo due trasferte consecutive, l’Oratorio S. Ciro e Giorgio torna al “Comunale” di Bolognetta per la quindicesima giornata del campionato di terza categoria (girone B); avversaria di turno è la “Cartagine 2012” di Caccamo.

Gara che si prospetta molto combattuta ed equilibrata visto che ad affrontarsi sono due delle squadre più in forma del campionato: i marinesi, che arrivano dalla rocambolesca vittoria in casa del Vicari (2-3), vogliono continuare la loro marcia verso la promozione; gli ospiti, reduci dal roboante 3-0 casalingo contro la “Pro Loco S. Ambrogio” e da una serie di risultati importanti, arrivano in casa della capolista con tanto entusiasmo e voglia di far bene.

La gara è caratterizzata da una grande, quanto inaspettata, novità nelle fila dell’Oratorio S. Ciro e Giorgio: a sedere sulla panchina della squadra marinese non è più mister Barbaccia, importante protagonista della cavalcata bianco – rossa, ma Francesco Tantillo, (convocato dal “presidente” Padre Leo) che ritorna a guidare la formazione di Marineo dopo una breve parentesi da calciatore.

A mister Barbaccia, carismatico leader della squadra marinese fino alla trasferta di Roccapalumba contro il Vicari, va il ringraziamento per il lavoro profuso durante questi mesi di attività in cui ha sempre cercato di lavorare molto sulla determinazione, sul carattere e in primis sul comportamento  dei propri calciatori; oltre ad essere un grande conoscitore di calcio, il signor Barbaccia si è sempre messo in luce per la sua umanità, per la sua simpatia e per i valori che ha sempre cercato di trasmettere alla sua squadra. Dai tifosi, dalla squadra e dalla troupe di Marineo Weblog, GRAZIE mister Barbaccia.

In bocca al lupo a mister Tantillo, anche lui uomo di calcio, determinato, capace e pronto a mettersi in gioco.

Tornando al calcio giocato, entrambe le squadre devono fare i conti con numerose assenze: il Marineo deve fare a meno di Cutrona, fermo per squalifica, Cangialosi e Spinella, ai box per problemi fisici ed Emilio Sclafani; problemi anche per mister Barone che non può contare su Siragusa, colpito da un attacco influenzale.

Tantillo schiera Virga in porta, difesa a quattro con Monticelli, Bonanno, Roma e Scarpulla; Di Peri, T. Scrò, Cannella e G. Scrò a centrocampo con Lisciandrello ed I. Sclafani in avanti.

Ospiti che, invece, scendono in campo con Luparello fra i pali, Navarra, Minerva, Celano, Giammarinaro, Mancuso, Di Lucia, Nuzzo, Rotolo, Muriella e Parrinello.

A dirigere l’incontro è il signor Francesco Paolo Caruso della sezione di Palermo.

Condizioni climatiche che, di certo, non aiutano le due squadra; pioggia, freddo e un po’ di vento rendono il campo molto pesante, soprattutto sulla fasce, dove il controllo di palla è reso difficoltoso dalle pozzanghere che si creano.

A sorpresa, parte forte la Cartagine 2012 che, dopo nove minuti di gioco, trova la rete del vantaggio con Francesco Parrinello che raccoglie la sponda di testa di Muriella e dal limite dell’area fa partire un destro di contro balzo che batte Virga.

Doccia fredda per i marinesi che, però, hanno il merito di reagire subito: dopo appena tre minuti dallo svantaggio è G. Scrò che, di testa, su assist di Di Peri, incorna e sfiora il palo della porta avversaria. E’ il lampo prima del tuono; 60 secondi più tardi arriva il pareggio: Lisciandrello scappa sulla sinistra, pallone in mezzo verso G. Scrò che viene anticipato da Luparello, sfera che resta lì e I. Sclafani, da rapinatore d’area, insacca a porta sguarnita, 1-1. I padroni di casa dominano e al 19’ sfiorano il gol del vantaggio con Lisciandrello che, fuori dall’area di rigore, spalle alla porta, controlla di petto il servizio di Bonanno e, girandosi, conclude verso l’incrocio dei pali di Luparello che salva in corner.

La gara prosegue su ritmi “forsennati”; al 22’ altra clamorosa palla gol per i marinesi: G. Scrò, servito splendidamente sulla destra da Lisciandrello, riceve, entra in area e conclude verso la porta avversaria trovando la ribattuta di Muriella che indirizza però sui piedi di I. Sclafani che, concludendo a botta sicura, si fa ipnotizzare da Luparello.

Non c’è un attimo di tregua; prima viene annulato un gol a Lisciandrello per fuorigioco, dopo, è il capitano Sclafani a sfiorare il vantaggio con un tiro da fuori che esce di pochissimo.

Marineo arrembante, Cartagine alla corde; alla mezz’ora della prima frazione di gara arriva il tanto atteso gol che sancisce la rimonta: calcio di punizione dalla tre quarti battuta da Di Peri, bravo a trovare in mezzo all’area Lisciandrello che stacca di testa e indirizza la sfera dove Luparello non può arrivare.

Il primo tempo prosegue con i padroni di casa che tengono il pallino del gioco e, allo scadere dei primi 45 minuti, trovano la rete del 3-1 con G. Scrò, bravo a recuperare la palla sulla tre quarti campo avversaria, correre verso il limite dell’area e far partire un destro preciso che si insacca in rete.

L’arbitro manda tutti negli spogliatoi sul parziale di 3-1.

La seconda frazione di gara si apre con gli stessi 22 di partenza e con gli ospiti che si rendono subito pericolosi con Muriella che, a tu per tu con Virga, conclude malissimo svirgolando la sfera. Le squadre si allungano; la Cartagine prova a pungere con i padroni di casa che tentano le ripartenze veloci.

Al 15’ della ripresa occasionissima per Lisciandrello che, servito ottimamente da I. Sclafani con un passaggio filtrante, si trova a tu per tu con Luparello, bravissimo ad evitare il 4-1. Due minuti più tardi è ancora l’estremo difensore ospite a rendersi protagonista con un grande intervento su Sclafani che salva i suoi dal tracollo.

Marineo che vuole chiudere la gara; 27’della ripresa, corsa di Lisciandrello sulla sinistra, assist per Sclafani che conclude trovando, ancora una volta, un super Luparello.

Inizia la girandola dei cambi da entrambe le parti: tegola per mister Tantillo che deve sostituire Virga (probabile stiramento); al suo posto entra a difendere i pali della formazione capolista Pulizzotto che trova subito modo di mettersi in evidenza, prima respingendo una punizione pericolosa di Di Lucia dal vertice destro dell’area di rigore e poi, nel finale di gara, con un grande colpo di reni che manda prima sulla traversa e poi in angolo un pericoloso destro a giro di Rotolo.

Non c’è più tempo per altre emozioni, il direttore manda tutti negli spogliatoi; è 3-1 al “Comunale” di Bolognetta. Grande fair-play al termine dell’incontro con strette di mano fra i calciatori e i dirigenti avversari.

 Padroni di casa bravissimi nel reagire prontamente allo svantaggio iniziale degli ospiti e a portare a casa 3 punti che fanno classifica e morale. Grande prova di carattere dopo la difficile settimana che faceva da sfondo alle dimissioni di mister Barbaccia; Tantillo è stato bravo a trasformare la tensione della squadra in determinazione e voglia di vincere. Vittoria che mantiene a debita distanza le dirette inseguitrici e che i marinesi hanno voluto dedicare a Nino Barbaccia ed al presidente Padre Leo.

Cartagine 2012 che si è dimostrata avversaria difficile e tosta, capace dimettere in difficoltà la squadra capolista e a cui resta il rammarico di non aver gestito al meglio lo 0-1 iniziale. Dopo la cavalcata che aveva portato la formazione di mister Barone in zona play-off, questa sconfitta contro la prima della classe non pregiudica le ambizioni di una squadra in salute che può realmente ambire a piazzamenti importanti.

Appuntamento alla prossima giornata del campionato di terza categoria che vedrà l’Oratorio S. Ciro e Giorgio impegnato nella difficile trasferta di Campofelice di Roccella contro il Real Casale.

UOMO PARTITA MARINEO WEBLOG

  • VINCENZO LISCIANDRELLO

Altra grande prestazione della punta marinese che mette lo zampino in due delle tre marcature della sua squadra; gol da grandissimo attaccante, corsa, sacrificio, copertura; è ovunque. La coppia che crea con il capitano Ignazio Sclafani è una macchina da gol (5 reti in 2 partite). ARIETE

  • CLAUDIO LUPARELLO

Nonostante i tre gol subiti, si dimostra un ottimo portiere evitando numerose reti degli avversarsi con ottimi interventi. SPIDER MAN

dalla redazione sportiva: Tommaso Salerno

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Comments
2 Responses to “Sport Calcio: al Marineo la “battaglia punica””
  1. ULTRAS MISILMERI ha detto:

    Quest’anno siamo contenti di seguire il Marineo Calcio in attesa del ritorno del calcio a Misilmeri…Buon Campionato !!!

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    Una buona gara contro la Cartagine 2012 anche se il vantaggio degli ospiti è dovuto alla disattenzione della difesa portiere compreso, più che alla linearità dell’azione della rete.Da quel momento in poi c’è stato solo l’Oratorio S. Ciro&Giorgio con un gioco spumeggiante, realizzando tre rete di ottima fattura, e solo a 15 minuti dalla fine ha tirato i remi in barca lasciando giocare un po gli avversari senza peraltro essere mai stati pericolosi. Tra tutte le note positive vanno segnalate, la prestazione di Scarpulla che con i sioi lanci diretti nella difesa avversaria ha creato non pochi problemi, e anche l’ottima prestazione di Lisciandrello che con la sua rete ha coronato una gara splendida, e infine Pulizzotto che con un paio di interventi ha dimostrato di esserci anche lui Bravi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: