Sport Calcio: Oratorio San Ciro e Giorgio sempre più in alto

San Giorgio Vicari vs Oratorio San Ciro e Giorgio 2-3di Tommaso Salerno –   

Battuto in rimonta il S. Giorgio Vicari: +7 sul Real Trabia

Domenica importante per i giovani di mister Barbaccia, impegnati nella fredda ed insidiosa trasferta di Roccapalumba, dove, ad attendere la capolista, c’è il S. Giorgio Vicari, per la sfida valevole per la terza giornata di ritorno del campionato di terza categoria (girone B).

Padroni di casa che arrivano dalla sconfitta “indolore”(3-1) subita contro il Roccapalumba; Marineo che, dopo lo 0-0 di Cefalù, cerca il riscatto ed il ritorno alla vittoria.

Soliti problemi di formazione per i marinesi che devono fare a meno di numerosi titolari alle prese con squalifiche, infortuni ed influenze; l’undici di partenza biancorosso vede Pulizzotto fra i pali, Bonanno, Spinella, Cutrona e Monticelli in difesa (con quest’ ultimo che fa il suo esordio dal primo minuto), Scarpulla, Di Peri, T. Scrò ed E. Sclafani a formare la linea mediana e Lisciandrello e I. Sclafani in attacco.

Vicaresi che si schierano, invece, con Canzoneri in porta, Calato, F. Balsamello, Cerniglia, Piazza, G. Provenzano, R. Castelli, A. Provenzano, A. Castelli, Levantino e Lucchese.

Ad arbitrare l’incontro è il signor Massimiliano Brusca della sezione di Palermo.

La partita, nonostante il gran freddo e le condizioni non ottimali del terreno di gioco, è molto intensa e ricca di colpi di scena; dopo appena cinque minuti di gioco gli ospiti trovano la rete che sblocca il parziale grazie a Vincenzo Lisciandrello: Emilio Sclafani recupera palla a centrocampo e, dalla sinistra, serve la punta marinese che, lasciata completamente libera dalla retroguardia vicarese, ha il tempo per stoppare il pallone, prendere la mira e siglare la rete dell’1-0. Grande inizio per la squadra guidata da mister Barbaccia, che sembra voler imporre fin da subito il proprio ritmo.

Al 26’palla gol per il Marineo: calcio di punizione da centrocampo battuto da Cutrona, traiettoria pericolosa che arriva in area, spizzata di testa di Lisciandrello che prolunga in direzione Di T. Scrò che, da posizione defilata, conclude di destro trovando l’esterno della rete.

Gara che procede su ritmi non altissimi e squadre che si contendono il pallino del gioco a centrocampo fino allo scadere della prima frazione di gara che sembra concludersi sullo 0-1. Ma il calcio è imprevedibile e, a 30 secondi dallo scadere del tempo, Brusca concede calcio di rigore ai padroni di casa per un presunto fallo di Monticelli (ammonito) ai danni di un attaccante vicarese. Dal dischetto si presenta Cerniglia che spiazza Pulizzotto e fa esultare i tifosi di casa, 1-1.

Primi 45 minuti che si concludono, così, in pareggio e secondo tempo che si prospetta scoppiettante.

La ripresa si apre senza sostituzioni e con Il Marineo che si fa subito sotto dopo appena 120 secondi: prima Ignazio Sclafani, su assist del fratello, prova la conclusione dall’interno dell’area di rigore trovando l’opposizione di Calato, poi, sulla ribattuta, è Di Peri a battere a rete, trovando la risposta di un attento Canzoneri.

Dopo pochi minuti a provarci è ancora Di Peri, su calcio da fermo: la sua conclusione si spegne sopra la traversa.

Iniziano le sostituzioni, da una parte e dall’altra: Alaimo ed Il giovanissimo Montagnino prendono il posto di Levantino e R. Castelli per il Vicari; Di Peri e Scarpulla, per il Marineo, cedono il posto ad Alaimo e M. Cangialosi.

A questo punto sono i padroni di casa ad andare alla ricerca del vantaggio con maggiore insistenza e, al 20’ della ripresa, arriva il gol del 2-1 che capovolge lo 0-1 iniziale: Montagnino serve sulla destra Lucchese che arriva sul fondo e crossa in mezzo, Spinella tenta di stoppare la sfera ma serve involontariamente Montagnino che piazza il pallone sul secondo palo; parabola velenosa che batte Pulizzotto.

Tensione che sale di minuto in minuto: padroni di casa che difendono con le unghia e con i denti un risultato importantissimo e ospiti che, consci della difficile situazione in cui si ritrovano, arrembano alla ricerca della contro-rimonta.

Mister Barbaccia richiama in panchina E. Sclafani e manda in campo Rigoglioso.

Mezz’ora della ripresa, momento cruciale: calcio di punizione per i biancorossi dalla linea mediana del campo, Spinella calcia trovando il colpo di testa in area di A. Provenzano che sbaglia e serve clamorosamente Lisciandrello, solo davanti a Canzoneri e abile nel cogliere al volo l’occasione “regalata” dagli avversari; 2-2, partita incredibile.

A questo punto il Marineo ci crede e continua a spingere; passano pochi minuti quando un irrefrenabile Lisciandrello “galoppa” sulla destra e serve in mezzo un “cioccolatino” per il capitano I. Sclafani che completa la contro-rimonta, 3-2!

Nei minuti finali, la gara diventa intensissima: gli ospiti cercano il gol del definitivo ko, più volte sfiorato dagli uomini di Barbaccia fermati in off-side. I padroni di casa si gettano a capo fitto alla ricerca del 3-3: in pieno recupero il direttore di gara concede una punizione dal limite per un “dubbioso” fallo di mano di Cutrona: Cerniglia  colpisce la traversa, sulla ribattuta “mischione” in area e conclusione di Alaimo che sfiora il palo della porta marinese.

Non c’è più tempo, Brusca decreta la fine del match: S. Giorgio Vicari – Oratorio S. Ciro e Giorgio Marineo 2-3.

Grande carattere mostrato dal Marineo, capace di reagire allo svantaggio e ottenere 3 punti che, vista la sconfitta del Real Trabia contro il Virtus Termini, permettono alla formazione capolista di allungare sulla diretta inseguitrice, adesso distante 7 punti. Nonostante le tantissime assenze e qualche calo (fisiologico) di tensione e forma, i biancorossi portano a casa una vittoria sudata contro una squadra tosta che ha messo in campo tanta grinta e determinazione e che, con un po’ di attenzione ed esperienza in più, avrebbe potuto ottenere qualcosa in più rispetto a questa rocambolesca sconfitta.

Soddisfatti per il risultato ottenuto, i marinesi lavoreranno in settimana in vista della sfida casalinga di sabato prossimo contro Il “Cartagine 2000 Caccamo”, gara delicata contro una squadra in netta crescita e che si è fatta avanti prepotentemente per un posto nei play-off.    Tommaso Salerno

 UOMO PARTITA MARINEO WEBLOG:  VINCENZO LISCIANDRELLO

Partita da 10; torna ad “aprire le ali”: due gol da rapinatore d’area e un assist decisivo nell’azione del 3-2 finale. Offre tanta corsa alla squadra e con determinazione, umiltà e carattere è diventato uno dei leader di questa squadra. DECISIVO.

Queste le sue parole al termine della gara: “Vittoria importantissima in un vero e proprio campo di battaglia; abbiamo avuto la meglio  su una squadra aggressiva. Le chiavi per la nostra vittoria sono state, di certo, l’esperienza e la voglia di vincere. Dedico questa prestazione alla mia fidanzata, ai miei compagni che mi sostengono sempre e a voi di Marineo Weblog, sempre presenti al nostro fianco”.

UOMO PARTITA S. GIORGIO VICARI: GIUSEPPE MONTAGNINO

A soli 15 anni dimostra  grande personalità e ottime doti tecniche; inizia e finisce l’azione del 2-1 con un gol da applausi. Giovane promettente da tenere d’occhio.

Risultati  14^   giornata 24/02/2013

Baucina – Max Villafrati     Rinv. al 13.03.2013
Real   Casale – Polizzi Generosa 4 1
Real Trabia – Virtus Termini 2 4
Cartagine   2012 – Pro Loco S.Ambrogio 3 0
Roccapalumba – Cultura e Società 1 4
San Giorgio Vicari – Oratorio S. Ciro e   Giorgio 2 3

CLASSIFICA

Oratorio S. Ciro e Giorgio 32
Real Trabia 25
Virtus Termini 22
Max Villafrati * 21
Real Casale 21
Baucina * 16
Cartagine 2012 18
Pro Loco S. Ambrogio 12
San Giorgio Vicari 10
Cultura e Società 10
Polizzi Generosa 8
Roccapalumba                    Fuori   Classifica

* Una partita in meno

PROSSIMO TURNO

15^   giornata 03/03/2013

 

 

Cultura e Società – San Giorgio Vicari
Max Villafrati – Roccapalumba
Oratorio S. Ciro e   Giorgio – Cartagine 2012
Polizzi Generosa – Real Trabia
Pro Loco S.Ambrogio – Real Casale
Virtus Termini – Baucina
Annunci
Comments
One Response to “Sport Calcio: Oratorio San Ciro e Giorgio sempre più in alto”
  1. Anonimo ha detto:

    Ottimo articolo di Tommaso Salerno (molto profesionale) al quale si può aggiungere esclusivamente la raccomandazione ai ragazzi di tenere duro ancora per altre 4-5 gare e poi possiamo festeggiare la promozione in 2° categoria per la felicità di tutti i tifosi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: