Sport Calcio: UN MARineo D’AUGURI

babbo-natale-calcio_MARINEOdi Tommaso Salerno

Altri tre punti, questa volta “virtuali”; l’Oratorio S. Ciro e Giorgio Marineo continua la sua marcia inarrestabile e inanella la settima vittoria consecutiva battendo il Roccapalumba 2-1. In una gara che, al di là del risultato, non avrebbe fruttato punti alla causa marinese, l’undici di mister Barbaccia ha comunque espresso un buon gioco, nonostante il terreno di gioco in pessime condizioni che, di certo, ha influenzato in negativo le prestazioni dei giocatori dotati di maggior tecnica. Ampio turnover nel Marineo, con Barbaccia che fa riposare molti titolari e schiera Pulizzotto in porta, Polizzi, Cangialosi, Spinella e Rigoglioso in difesa, Di Peri, Cannella, Tommaso e Giuseppe Scrò nella linea mediana e l’inedita coppia offensiva Lisciandrello – C. Scrò; Fatta, allenatore del Roccapalumba, manda in campo Miceli, Abbinantefina, D’Amico A., D’Amico G., Castello, Fricano, Barcellona, Siragusa, Pusateri, Tavulli e Costanza.

Nei primi 45 minuti, sullo 0-0, è Di Peri a provarci, insaccando il pallone dell’1-0 a gioco fermo; (sarebbe stato un gran goal); in seguito il protagonista diventa Giuseppe Scrò, fantasista marinese che, dopo una manciata di minuti, imbeccato dalla sinistra, controlla di destro e scarica un sinistro violento che si infrange sul palo. E’ solo l’antipasto prima della portata principale: alla metà del primo tempo, Cannella, dalla sinistra, mette in mezzo, parabola pericolosa che G. Scrò colpisce di prima intenzione col destro trovando impreparato Miceli, è 1-0. Partita che procede a ritmi non altissimi; negli ultimi minuti della prima frazione di gara si accendono i toni: calcio di punizione per il Roccapalumba dalla sinistra, pallone in mezzo e stop di Spinella, che allontana; per i padroni di casa il controllo del difensore marinese è irregolare ma l’arbitro non è dello stesso avviso. Le proteste diventano pesanti e D’Amico A. e Tavulli vengono mandati negli spogliatoi anzitempo; partita che adesso diventa durissima per il Roccampalumba in 9 contro 11. Dopo diversi minuti di proteste e discussioni il direttore di gara chiude il primo tempo e manda tutti a prendere un thè caldo.

Secondo tempo che vede subito il Marineo arrembante alla ricerca del gol della sicurezza con la doppia superiorità numerica; ma i padroni di casa si chiudono e ripartono in contropiede alla ricerca dell’impresa. Al 7’ è Lisciandrello a provarci dal limite, conclusione debole e centrale; 120 secondi più tardi si fa vedere Cannella, cercato e trovato benissimo dal neoentrato Scarpulla con una palla filtrante, che conclude dal vertice sinistro dell’area di rigore superando Miceli ma trovando un super intervento sulla linea di Abbinantefina. Al 19’è ancora “Pinturicchio” Scrò a sfiorare il raddoppio: punizione dal limite dell’area, destro vellutato che Miceli toglie dall’incrocio con un bel colpo di reni. Quattro minuti più tardi è Scarpulla a provarci: sinistro velenoso dal limite che, deviato, scivola sul fondo sfiorando il palo.

I minuti scorrono, il Roccapalumba ci crede e costruisce un paio di situazioni pericolose; al 39’opportunità incredibile per il pareggio; calcio di punizione dalla tre quarti campo, pallone che spiove in area, errore di Pulizzotto  e sfera che va prima sul palo, poi attraversa tutta la linea con Costanza che prova ad insaccare da due passi trovando la respinta prodigiosa dell’estremo difensore marinese. Al 45’ il Marineo raddoppia: il solito G. Scrò serve l’accorrente Lisciandrello che, dal vertice destro dell’area del Roccapalumba insacca, trovando la seconda marcatura personale consecutiva. C’è ancora tempo per altre emozioni con il Roccapalumba mai domo e capace di accorciare le distanza con Pusateri al 48’: punizione battuta da Miceli dalla propria tre quarti, spiovente che lascia impreparata la retroguardia marinese e Pusateri abile nel battere Pulizzotto col destro, 1-2 all’ultimo respiro.

Onore ai vinti che, in nove, hanno impostato la gara alla ricerca del pari, ma applausi al Marineo che conquista la settima vittoria consecutiva e festeggia le vacanze con il risultato più dolce e gradito;  Mister Barbaccia può essere contento di avere a disposizione una rosa completa e ricca di giocatori capaci di far bene ogni qual volta vengono chiamati in causa.

Dopo la pausa natalizia l’Oratorio S. Ciro e Giorgio tornerà in campo per la befana, per il recupero della gara contro il Real Trabia. Ai giocatori, al mister, alla dirigenza e a tutti i tifosi vanno gli auguri per un sereno Natale ed un felice Anno nuovo da parte di tutta la redazione sportiva di Marineo Weblog, Tommaso Salerno, Carmelo Lo Proto e Pino Taormina.

Visualizza risultati e classifica 8^ giornata

Annunci
Comments
One Response to “Sport Calcio: UN MARineo D’AUGURI”
  1. Frank Salerno ha detto:

    Forza Marineo e auguri a tutti di buon natale e buon anno da New york

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: