Marineo, 3.167.307,67 di euro di debiti verso il Coinres

Marineo – Si è  insediato, da qualche giorno, il commissario ad acta nella persona del dott. Ettore Ragusa, inviato dalla regione siciliana, con decreto di nomina dell’assessorato dell’energia e dei servizi di pubblica utilità, per il recupero dei crediti, corrispondenti a 3.167.307,67 di euro,  vantati dal consorzio Coinres fino al 31 agosto 2012 per l’espletamento dei servizi gestione integrata dei rifiuti.

Annunci
Comments
22 Responses to “Marineo, 3.167.307,67 di euro di debiti verso il Coinres”
  1. Anonimo ha detto:

    quanto danno……..hanno fatto questi ……..

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    Adesso il Re è nudo. Sarebbe interessante chiedere al Commissario Regionale incaricato di recuperare oltre 3/milioni di euro, chi ha causato questo enorme debito verso il Coinres facendo nomi e cognomi. A me pare che questa Amministrazione è ormai al capolinea, non ha come salvarsi, e il tentativo maldestro di scaricare ad altri le proprie responsabilità è fallito.L’ incapacità di amministrare viene ormai acclarata anche dalla Regione Siciliana. Speriamo che per gli errori e la smania di grandezza di qualcuno non debba essere la cittadinanza ad essere chiamata a ripianare debiti contratti da taluni sprovveduti Amministratori. Paghi chi ha commesso errori, ed è stato approssimativo nella gestione della cosa pubblica.

    Mi piace

    • giovanni ha detto:

      Il debito lo ha causato il coinres stesso, che si è dimostrato essere uno stipendificio a favore di politicanti locali (ci hanno provato anche quelli marinesi, compreso qualche ex sindaco) sindacalisti, mogli di sindacalisti, etc. etc. basta andare a leggere la cronaca. Mettici pure che a fronte di un aumento notevole della spesa per la gestione ,clientelare del coinres, la raccolta differenziata non è mai partita e guardacaso questo nasceva proprio per gestire sospratutto la raccolta differenziata. Mettici pure che proprio l’assessorato all’energia tramite il dipartimento dei rifiuti doveva vigilare sulle malefatte del coinres è stato il primo a lasciar fare…spero che adesso hai le idee più chiare su chi e come ha commesso degli errori e mai pagherà

      Mi piace

  3. peppe perrone ha detto:

    direttore complimenti per la rappresentazione grafica! Il mago tra poco non avrà più le carte sul tavolo, la sfera di cristallo esploderà ed il cappuccio coprirà anche il volto… il cartomante cambierà mestiere… ritornerà a fare l’usciere! lo psicologo degli ignoranti è un mestiere ormai remoto…citando un annoso programma televisivo “la luna nera” è doveroso ribadire ai lettori che la luna da quando c’è lui che gestisce le carte è sempre più nera!

    Mi piace

    • giovanni ha detto:

      Se non erro dovresti essere un consigliere comunale, se lo sei, saprai pure, nel caso fossi stato attento a seguire le vicende del caso COINRES che la colpa non è del Sindaco ma di una gestione del tutto clientelare del consorzio che come ben sai è stato oggetto di indagini della magistratura e a sua volta commissariato. Capisco che vuoi il ritorno di qualche cartomente più attento nella distribuzione delle carte di valore a parenti ed amici….ma questa è la nostalgia dei tempi passati che come vedo colpisce anche i meno anziani.

      Mi piace

  4. Anonimo ha detto:

    ma non ci era stato detto che il comune di marineo era fuori dal coinres? se le cose stanno così mi pare di capire che il comune ha già pagato le ditte private e ora pagherà anche il coinres, con gli interessi e la mora, per lo stesso servizio?

    Mi piace

  5. Anonimo ha detto:

    questo sindaco legge i libri di storia sperando in un finale a sorpresa!

    Mi piace

  6. il cartomante ha detto:

    Mi piace

  7. Presidente abbiamo un sindaco che è una vergogna!tutto fumo ha detto:

    Mi piace

  8. Anonimo ha detto:

    ancora scrivete in questo blog, ancora in questo paese esiste gente che non si rassegna alla perdita della poltrona, ancora fai da supporto a questi volponi che hanno perso e che hanno creato un sacco di debiti, avete infilato cento persone dentro il palazzo del municipio marito, mogli, cognati, cugini, nipoti, per voi questo e fare politica sistemare amici e parenti mi dispiace che anche i giovani seguono la scia dei volponi quelli che hanno distrutto la società facendo politia clientelare. Stiamo osservando in italia grazie alla politca cientelare cosa sta venendo fuori vi manca tanto il potere, RASSEGNATEVI

    Mi piace

    • Giuseppe Taormina ha detto:

      caro/a anonimo/a, non vedo ragione perchè tu debba invitare la gente a non scrivere in questo blog. Questo blog non fa selezione di lettori perdenti o vincenti che siano, questo blog non è da supporto a nessuno, questo blog non è contro nessuno, questo blog, frutto di impegno personale, si limita a fare informazione e permette democraticamente e civilmente a tutti di esprimere la propria opinione anche se qualche volta si ritrova a dare “voce” a persone che come te non hanno un “volto”. Sicuramente avrai sbagliato indirizzo web.

      Mi piace

      • horne24 ha detto:

        Taormina di sicuro non sei contro nessuno però, consentimi la battuta, per par condicio dovresti mettere la foto della cartomente ciro spataro con dentro la palla un punto interrogativo perchè ancora non ha trovato chi metterci

        Mi piace

  9. Anonimo ha detto:

    Signori miei,
    ho avuto la fortuna (come molti di voi) di viaggiare un po’ anche fuori dall’Italia e quando a Marineo è stata introdotta la raccolta differenziata (al di là della Giunta che lo stesse proponendo visto che mi ritengo molto fuori e lontano dalla politica), mi sono sentito più vicino all’Europa e a quelle meravigliose città nordiche dove pulizia, ambiente e buon gusto la fanno da padrone, sia che siano amministrate da Destra, Centro o Sinistra. Io mi tiro fuori appunto dai vostri commenti e scontri politici e mi chiedo: perché a Marineo non si può continuare con la raccolta differenziata? Perchè non si può uscire dal COINRES visto che nei comuni vicini (come Misilmeri o Bagheria) non solo non ha praticato la differenziata ma non è lontano il ricordo di quei cumuli di immondizia per strada? Perchè dobbiamo tutti questi soldi a chi non ha fatto il servizio di recupero dei rifiuti? E perchè non è quindi possibile abbassare la tassa sui rifiuti a Marineo, visto che il differenziato, oltre ad abbattere le spese di discarica, porta pure delle entrate, vendendo vetro, carta, alluminio e organico? Attendo una cortese risposta Tecnica (e non politica, quella non mi interessa) da chi può……….direttore compreso, visto che oltre ad essere un mio buon amico, è una persona molto valida, competente ed informata.
    Grazie. Giovanni Tuzzolino (io ci metto la faccia).

    Mi piace

    • Giuseppe Taormina ha detto:

      Caro Giovanni, condivido con te sulla pulizia del paese e riconosco il merito all’attuale amministrazione. L’uscita dal COINRES? un mistero e vorrei capirci qualcosa anche io: da una lato ci sta chi dice che siamo fuori, (delibere, avvocati, ecc.) dall’altro lato ti mandano un papello di euro da pagare (conteggiando anche il centesimo) e al centro ci siamo i cittadini, abbastanza preoccupati! Mi chiami in causa sulla tassa dei rifiuti per una risposta tecnica, che dirti, non dipende da me, e tu lo sai, aumnetare o abbassare la tarsu è di competenza esclusivamente della giunta comunale. Una cosa è certa, e noi cittadini ce ne possiamo vantare, facciamo bene la raccolta differenziata, ma purtroppo i costi sono aumentati (?!?) e ci siamo visti aumentare anche la tassa per il 2012.

      Mi piace

      • Anonimo ha detto:

        Grazie Pino per la tua puntuale risposta. Purtroppo gli interrogativi e la delusione restano. Ripeto, io mi ritengo al di fuori della politica e dei politicanti. Vorrei solo un paese intanto più pulito e più europeo……..Se il COINRES facesse la differenziata in modo corretto, non ci sarebbe bisogno di ricorrere ad altre ditte le cui spese, da quello che capisco, si sommano. La differenziata è inoltre una risorsa, un ritorno economico oltre che un risparmio in discarica (altrove). Ma perché vantano questi crediti? Possibile che la matematica e la logica umana si fermino davanti ai politici??? Mah!!!!!! G.Tuzzolino.

        Mi piace

      • giovanni ha detto:

        Caro Giuseppe riconosci pure tu il merito di questa amministrazione, questo te ne fà onore, perchè smentisci le voci che ti vogliono un nostalgico sostenitore di ciro spataro e del suo sisteme clientelare di gestire la cosa pubblica. Detto questo voglio aiutarti a capire. Il comune di Marineo è quello in cui si paga una tarsu più bassa di tutti gli altri comuni, non tenenedo in considerazione quelli gestiti disastrosamente ancora dal coinres, che non merita ulteriori commenti o sentenze, oltre a quelli che ha fatto e continuerà a fare la magistratura ordinaria e la procura antimafia. L’aumento dei costi è dovuto ancora al costo eccessivo del conferimento in discarica che determina l’aumento della tarsu, su questo è chiaro che più ci si spinge nella raccolta differenziata e meno questo graverà sulla tarsu.
        P.S fatti un giro negli altri comuni e vedi quanto pagano di tarsu e allora sosterrai in pieno l’operato di questa amministrazione aborrendo totalmente pericolosi e autolesionistici ritorni al passato.

        Mi piace

      • giovanni ha detto:

        grazie Giuseppe per non aver pubblicato il mio commento, l’importante però, è che lo hai letto tu, il diretto interessato

        Mi piace

      • Giuseppe Taormina ha detto:

        Giovà (del 15 ottobre oree 13,10 e 16 ott. ore 15,00) ecco il tuo commento pubblicato (pubblicarlo prima non è dipeso dalla mia volonta ma dalla costatazioine di fatto che il pc che mi stava abbandonando, dopo ore di sala rianimazione pare che si stia riprendendo). Venendo al commento che come dici tu sarei diretto interessato voglio innanzi tutto ribadire a te e ad altri che io sono sostenitore di me stesso non sponsorizzo nessuno e da libero cittadino esprimo le mie considerazioni che possono trovare consenso o dissenso, in democrazia funziona così. Chiaramenbte prendo le distanze da quello che tu dice nei confronti di Ciro Spataro e voglio portarti indietro a 5 anni fa quando si parlava di aumento della tarsu ricordandoti l’opposizione di tutti i cittadini e altri che hanno cavalcato la tigre, anche allora la tarsu era inferiore rispetto a tanti altri comuni. Il fatto che negli altri comuni si paga di più rispetto al nostro non sono una giustificazione per nessuna amministrazione (di sinistra, di destra, di centro ecc.).
        Informati bene pehrchè per il 2012 i costi di gestione sono diminuiti (935.100,00 nel 2010 e 2011, 860.000,00 nel 2012) però è aumentata la tassa.
        Per quanto riguarda il coinres possiamo scrivere libri interi il dato certo è che non l’anno voluto i cittadini, non l’hanno deciso i cittadini, i problemi ci sono e purtroppo continuano ad esserci in tutti gli ATO voluti dalla legge Ronchi.

        Mi piace

      • giovanni ha detto:

        Caro Pino, sono contento che il tuo pc si è ripreso, ti ringrazio per aver pubblicato il mio commento,comunque non avevo dubbi, volevo solo ribadire che il messaggi era rivolto a tè, perche alcune malelingue sostengono che sponsorizzi ciro spataro, quindi parlare dell’attuale sindaco purche se ne parli male!Però da persona intelligente che sei sono sicuro che credi in quello che dici e lo dici in tutta sincerità e siccome in democrazia funziona così ribadisco che l’amministrazione da lui condotta si è basata sul clientelismo politico non difforme da quello mafioso, che ha fatto del voto di scambio un metodo per fare gli interessi suoi, dei suoi parenti e amici più stretti. Comunque per fortuna lui appartiene ormai a una triste nera storia del passato, anche se qualcuno sembrerebbe volerlo farlo ritornare rievocando alla mente la filmografia sulla “Mummia”. Per quanto riguarda la tarsu volevo solo precisare che a Marineo si paga meno di altrove perchè si è fatta, grazie al buonsenso dei marinesi, una buona gestione della raccolta differenziata, e che, ribadisco, i costi sono aumentati o aumenteranno perchè costa, come ben sai, conferire in discarica tutto quello che rimane tolta la raccolta differenziata. La legge Ronchi ha recepito una direttiva comunitaria e l’Italia in questo è maestra nel recepire come gli conviene e quindi complicare quello che in realtà poteva essere molto semplice da gestire creando gli ATO che alla fine si sono dimostrati essere un fallimento e se una nota di merito si deve dare all’attuale sindaco, consentimelo, è proprio quello di essere uscito se non in tempo, quasi, dal coinres.

        Mi piace

      • Giuseppe Taormina ha detto:

        Consentimi di dissentire ancora su quello che tu pensi di Ciro Spataro. Se questo è il tuo pensiero del passato, quando vuoi ci incontriamo e ti dimostro che nel presente non è cambiato niente,, sia a livello nazionale regionale che locale, ma basta ascoltare le cronache di questi giorni per prendere coscienza di quello che offre la politica nell’amministrazione della cosa pubblica.

        Mi piace

  10. giovanni ha detto:

    Se nulla è cambiato rispetto al passato non possiamo proporre questo come il nuovo che avanza. Non aggiungendo altro a queste figure tragicomiche del passato e tornando al presente ti assicuro che le cronache di questi giorni stanno mettendo alla luce quello che avviene dagli anni 50, perchè come scrisse qualcuno “si ruba per fare politica e si fa politica per rubare” e questo malcostume non appartiene alla classe politica attuale, ma avviene da sempre solo che magari prima si elargiva anche ad una cerchia più ampia di clienti (anche in ambito locale), adesso pensano solo alle varie amanti fatte onorevoli e all’arricchimento personale, per prendere coscienza di questo bisogna capire che il cambiamento non può avvenire dall’interno della casta e da chi è avvezzo a gestire la cosa pubblica per scopi personali, ma dalla qualità delle persone chiamate ad assere al servizio del bene comune.
    Un abbraccio e complimenti per il servizio che offri tramite il tuo blog

    Mi piace

  11. Anonimo ha detto:

    Tengo a precisare che io, Giovanni Tuzzolino, ho scritto e firmato solo due commenti: quello dell’11 ottobre 2012 alle 21:07 e quello del 14 ottobre 2012 alle 21:54. Gli altri a firma del mio omonimo Giovanni (e basta) non mi appartengono. Come ho appunto precisato, non entro nelle questioni politiche. G.Tuzzolino.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: