Monito del Cardinale Paolo Romeo: la politica ascolti il grido di tanta gente sull’orlo della disperazione

Palermo – Si sono aperti stamane i lavori della Sessione autunnale della Conferenza Episcopale Siciliana. La Conferenza si è aperta con la presenza dei Direttori dei 18 Uffici regionali che hanno concluso il quinquennio pastorale.

I lavori sono stati presieduti dal Cardinale Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo. Nel ringraziare i Direttori presenti per il lavoro svolto in questo quinquennio al servizio delle Chiese di Sicilia il Cardinale ha detto: “Tutti lottiamo la mafia quando viviamo nella legalità. Chi dice di lottare la mafia non deve fare proclami, ma deve solo impegnarsi a far funzionare l’istituzione cui è preposto. Così – ha concluso Romeo – è anche per noi responsabili delle comunità ecclesiali”.

Intervistato poi dalla stampa presente circa l’attualità riguardante gli scandali legati alla corruzione nel mondo politico e amministrativo, il Presidente della Cesi ha poi dichiarato: La corruzione è un problema che in Sicilia sortisce gli effetti più gravi per via dei legami che ha con la malavita e con la politica. Mi meraviglia che anche nell’attuale campagna elettorale si facciano discorsi generali, ma non si indichino sentieri concreti per ridurre quella che è una gigantografia economica e che vede in Sicilia un’assemblea regionale più numerosa di tutte le altre regioni di Italia, le spese dei partiti a quanto pare non rendicontate, gli enti pubblici come peso enorme e ormai insostenibile per la società. Siamo in una situazione gravissima, la cosa pubblica continua a non funzionare in settori di grande importanza come per esempio quelli della Sanità e dell’Istruzione in vari livelli, e penso in particolare alle scuole professionali, etc… La politica ascolti allora – aggiunge il cardinale Romeo – il grido di tanta gente sull’orlo della disperazione, di cui la Chiesa si fa portavoce, di chi non grida per le strade, ma che non ha più fiducia nel proprio avvenire. La gente aspetta una parola da noi. La crisi è globale e investe il mondo intero. La Sicilia è una di quelle regioni in cui la situazione diventa drammatica.

Annunci
Comments
One Response to “Monito del Cardinale Paolo Romeo: la politica ascolti il grido di tanta gente sull’orlo della disperazione”
  1. Anonimo ha detto:

    non abbiamo più bisogno di politici ma ci servirebbe un amministrazione globale di gente qualificata che gestisca tutto come una grande azienda. Basta politica e soprattutto basta politici. Hanno solo rovinato una nazione intera

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: