Marineo, riconoscimenti e tanto affetto per l’estremo saluto al prof. Aldo Calderone

Marineo – Oggi pomeriggio si sono svolti nella chiesa madre di Marineo i funerali del Prof. Aldo Calderone, officiati dal parroco don Leo Pasqua. Molte persone hanno voluto partecipare al rito funebre a testimonianza del ruolo svolto nella società marinese sia come insegnate e dirigente della scuola primaria, sia come assessore alla pubblica istruzione del Comune di Marineo. Subito dopo la benedizione della salma, sono intervenuti, per ricordarne la figura umana e professionale, il prof. Benedetto Daidone che ha voluto evidenziare l’amicizia che lo legava sin dall’infanzia ad Aldo e soprattutto ha puntualizzato i valori cristiani su cui si fondava la sua vita. Subito dopo sono intervenuti la maestra Rosa Maria D’Anna che a nome della scuola elementare ha focalizzato l’impegno profuso nei 40 anni di servizio dal prof. Calderone nell’ambito scolastico sia come educatore che come dirigente. Una breve testimonianza è stata resa dall’ins. Lina La Spina e dal figlio Domenico, che ha evidenziato l’attaccamento del padre ai valori della famiglia. A ricordarne la figura sociale ed amministrativa in chiesa è intervenuto l’ex sindaco Ciro Spataro della cui giunta il prof. Aldo Calderone ha fatto parte in qualità di assessore alla pubblica istruzione. Di seguito si riporta l’intervento del Prof. Ciro Spataro.

Mi sembra quanto mai doveroso ricordare, in questa triste circostanza, la figura di Aldo Calderone con il quale ho condiviso parecchie tappe della mia esistenza, in quanto siamo stati a fianco in molte occasioni sia dal punto di vista sociale che culturale.

Non posso mai dimenticare quando negli anni 80, facendosi interprete, delle ansie e preoccupazioni di tanti padri di famiglia che avevano costruito con tanti sacrifici una casa per loro e per i loro figli, si dedicò con passione civile, animando la nostra comunità, affinché si modificasse la legge sul condono edilizio, tanto che insieme ci recammo a Roma con centinaia di cittadini per ridurre l’oblazione dei canoni ad un terzo, e possiamo dire che siamo riusciti ad ottenere quanto avevamo richiesto.

L’ho avuto a fianco nella mia attività amministrativa di sindaco negli anni scorsi, e posso affermare che mi colpiva sempre la sua operosità, coma assessore alla Pubblica Istruzione, siamo riusciti con lui a portare a compimento la realizzazione della scuola materna in contrada Gorgaccio.

Ma mi preme sottolineare come la sua costanza si vedeva soprattutto quando era il momento di preparare il viaggio della scuola a Sainte Sigolene e credeva fermamente nei valori dell’unità europea tanto che operava in sinergia con la direzione didattica per rendere protagonisti gli alunni e le famiglie dello scambio del gemellaggio con la cittadina francese.

Ma consentitemi di dire che lui andava orgoglioso di un momento significativo che non ha mai dimenticato quando come dirigente scolastico insieme con i ragazzi e i docenti fu ricevuto al Quirinale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e lo raccontava  con gli occhi lucidi di emozione e di come il Presidente si fosse intrattenuto con naturalezza con i bambini della scuola elementare di Marineo.

Era un uomo di profondi ideali e ha sopportato con dignità una malattia che forse lo ha reso più forte, anzi negli ultimi tempi si era dedicato con passione ad una ricerca storica sulla Marineo del 1800 ed è riuscito pochi giorni prima della morte a vedere il suo lavoro pubblicato dalla Provincia Regionale di Palermo, cosa che lo ha gratificato dopo tanti sacrifici.

Cara Letizia, cari Marica Nino e Domenico, dovete essere fieri di Aldo che ha sempre portato alto il nome il nome della vostra famiglia e del nostro paese.

Ad Aldo non posso dire che un sentito grazie per essermi stato vicino nei momenti difficili della mia vita e per l’amore dimostrato per Marineo. Buon viaggio caro Aldo noi non ti dimenticheremo.

(Nella foto il prof. Aldo Calderone con Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione del ricevimento al Quirinale della scolaresca della scuola elementare San Ciro – Maggio 2007)

Annunci
Comments
4 Responses to “Marineo, riconoscimenti e tanto affetto per l’estremo saluto al prof. Aldo Calderone”
  1. Onofrio Sardo ha detto:

    Le mie condoglianze alla famiglia Calderone. La perdita del capofamiglia é senza dubbio dolorosa, ma é anche di conforto ed orgoglio avere condiviso la vita con un uomo virtuoso con immense capacità. Avrei preferito leggere peró degli interventi pronunciati dal Prof. Daidone, l’insegnante D’Anna ed il figlio Domenico. L’intervento dell’ex sindaco sembra elencare i traguardi raggiunti dalla sua amministrazione

    Mi piace

  2. addio Pierino ha detto:

    gentile prof Taormina vorrei ricordarle che è morto un altro nostro concittadino. era emigrato in america circa 40 anni fa ma il suo cuo era rimasto nella nostra cittadina. su facebook c’è una sua frase: viva marineo. era un uomo semplice, un grande lavoratore. non era stato ricevuto dal presidente napolitano e nemmeno da obama. si chimava Pierino Tantillo, un umile sarto di paese.

    Mi piace

  3. Ciro Guastella ha detto:

    Pierino Tantillo, pace all’anima sua, era indubbiamente un Marinese verace. Si manteneva informato sulle vicende paesane ed il suo affetto per Marineo era sincero e nostalgico, da vero emigrante che mai dimenticava il periodo della sua infanzia ed i ricordi sempre vivi nella sua memoria. Pierino era stato fervente fedele di San Ciro e membro attivo della Societa’ Religiosa San Ciro di Brooklyn, servendo l’amministrazione attraverso diversi incarichi, durante il periodo della sua residenza a Brooklyn. Ai suoi cari sia a Brooklyn, che a Marineo, rivolgiamo le nostre sentite condoglianze.

    Mi piace

  4. ONOFRIO SANICOLA ha detto:

    Ti vorrei far notare il commento di un certo Onofrio Sardo (il mio nome e quello della mia collaboratrice) subito dopo il commento su Pierino Tantillo che non credo di aver conosciuto ed infine la botta finale del grande maestro americano. Io ho avuto gli stessi commenti se non sbaglio perchè li ho cestinati.
    Solo per noi perchè costui non merita …

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: