Marineo, le riforme mancate

Di Francesco Lo Pinto* –

Mantenimento dei servizi e contenimento della pressione tributaria per i nostri concittadini:

è questo il binomio su cui deve lavorare il Consiglio Comunale per provare a dare un futuro sereno alla cittadinanza. E per centrare questi due obbiettivi è necessario intervenire su due livelli.

Immediatamente è indispensabile creare condizioni per offrire servizi più adeguati per i nostri cittadini, vero substrato delle forze politiche e amministrative. Condizione di cui, obiettivamente non si trova ancora traccia nella macchina comunale ai cui componenti si chiede di operare correttamente.

E’ noto poi che i trasferimenti statali diminuiscono e pertanto occorre eliminare gli sprechi e limare le spese per non far gravare sui soli cittadini i tagli che vengono imposti dal Governo centrale. La strada giusta,  prima di aumentare la pressione tributaria, è quella di diminuire i costi della politica e i costi della burocrazia.

No ci può essere credibilità dove i servizi non funzionano e in aggiunta si aumentano le tasse.

Il Comune non attrae e ciò si spiega analizzando la lentezza con cui offre i propri servizi e per il mancato snellimento della burocrazia. E’ singolare infatti che sinora da un lato si siano ricercate le semplificazioni necessarie a rendere il Comune meno burocratico (la pubblica amministrazione non chiede più i certificati); ma dall’altro, con l’eccessiva regolamentazione si introducano adempimenti, sostanzialmente inutili, a carico degli utenti che appesantiscono la gestione del rapporto. La lotta alle distorsioni ed agli abusi di posizione è giustissima e va sostenuta.

I Consiglieri Comunali sono in prima linea, assieme alla popolazione, per monitorare attentamente tutte le dinamiche della macchina amministrativa.

Le sedute dei Consigli Comunali diventeranno momenti cruciali e centrali per dibattere dell’offerta dei servizi ai cittadini e dell’aumento della pressione tributaria che lasciano spazio a gravi perplessità.

Su questi temi il Consiglio Comunale ha un’occasione unica per fare un buon servizio al paese, privilegiando le proposte alle contrapposizioni politiche e per incentivare i rapporti cittadino-burocrazia con un efficace semplificazione. Un modello più moderno che può portare alla nostra comunità vera crescita culturale e reale credibilità politica.

Marineo lì 01/06/2012

 *Consigliere Comunale, Capo gruppo del Partito Democratico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: