La “LIM” come risorsa tecnologica a servizio della scuola

di Margherita Ferrantelli –

Già da due anni la scuola media di Marineo adotta uno tra gli strumenti tecnologici didatticamente più innovativi e più attraenti rispetto a quelle classici:  la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM in italiano; IWB, Interactive Whiteboard nella versione anglosassone). Questa nuova risorsa permette ai docenti (e agli alunni) che interagiscono direttamente attraverso lo schermo, di avvalersi di molte risorse digitali del computer  o scaricabili da Internet o anche di costruirle o trasformarle.

La LIM non si sostituisce agli insegnanti ma li aiuta a potenziare il loro modo di fare lezione. Di fatto entra a scuola come uno strumento che inizialmente può essere utilizzato come una lavagna tradizionale, ma che da subito offre tante potenzialità in più, a vantaggio sia del modo di lavorare degli insegnanti e della loro creatività, sia di tutti. C’è infatti un modo diverso di affrontare la lezione, sia da parte degli insegnanti che degli alunni: più attenzione, maggiore interesse e soprattutto risultati più positivi conseguiti dai ragazzi con disabilità. Fino allo scorso anno solamente le classi prime della scuola erano dotate della LIM. Dall’anno scolastico in corso grazie ai PON FESR finanziati dalla Comunità Europea e dal MIUR e al lavoro di chi ne cura la progettazione, lo sviluppo e l’esecuzione, tutte le classi della scuola primaria e media di Bolognetta e della scuola media di Marineo sono dotate di una lavagna interattiva, un vero laboratorio multimediale presente in ogni classe che sarà completato entro breve tempo con il supporto dei rispettivi notebook.

I contenuti proiettati sulla LIM funzionano come sul computer cioè le icone dei programmi presenti sul pc possono essere cliccate, i file selezionati e trascinati, aperti, collegati, modificati, salvati e cancellati. La scrittura e il disegno sono rappresentate dall’inchiostro digitale e, diversamente dall’uso del gesso, cancellabile, ogni raffigurazione o segno sulla LIM può essere salvato, modificato e archiviato se si vuole. I docenti hanno già partecipato a dei corsi di formazione finalizzati alla conoscenza e ad un uso appropriato di questi strumenti didattici e altri corsi di formazione sono in programma entro la fine dell’anno scolastico. Dall’anno scolastico 2012-13, per decisione ministeriale anche i nuovi libri di testo in adozione dovranno essere in versione digitale per avvicinare maggiormente gli alunni, tutti ormai nativi digitali, che con la tecnologia vivono ormai da anni, al mondo della conoscenza attraverso il loro linguaggio.

Annunci
Comments
2 Responses to “La “LIM” come risorsa tecnologica a servizio della scuola”
  1. Good post. I’m dealing with a few of these issues as well..

    Mi piace

  2. tumblr.Com ha detto:

    Hello would you mind letting me know which hosting company you’re utilizing? I’ve loaded your blog in 3
    different internet browsers and I must say this blog loads a lot faster
    then most. Can you recommend a good hosting provider at a fair price?
    Many thanks, I appreciate it!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: