Marineo, presentazione del libro “Siculo’ Spremuta” di Antonino Cangemi

MarineoSabato 22 ottobre 2011, alle ore 18,00, presso la sala convegni del castello Beccadelli, presentazione del libro “Siculo’ Spremuta” di Antonino Cangemi. Introduce Lella Calderone, presidente della Pro-Loco,  di seguito i saluti del Sindaco Franco Ribaudo e gli  interventi di: Maria Cira Muratore, Salvatore Di Marco e Tommaso Romano. Coordina Ciro Spataro. Sarà presente l’autore.

 Il libro “Siculo’ Spremuta” di Antonino Cangemi, pubblicato da Dario Flaccovio, è una gustosa selezione di proverbi e modi di dire per indagare sulla sicilianità e le sue manifestazioni in vari ambiti: la giustizia, il potere, la politica, le donne, le corna, il cibo, il tempo, la religione, la famiglia. Le considerazioni storiche, letterarie e sociologiche, che richiamano i più profondi conoscitori dell’anima (Tomasi di Lampedusa, Aglianò, Sciascia, Bufalino e altri) sono accompagnate da umorismo e pungente ironia. Attraverso una scrittura agile e accattivante, condita di aneddoti, il lettore è condotto a compiere un singolare viaggio nell’isola in cui si intrecciano passato e presente, emergono contraddizioni, si confermano e si sfatano miti e luoghi comuni radicati.

 Antonino Cangemi Dirigente alla Regione Siciliana, è attualmente alla guida dell’ufficio “Formazione e qualificazione professionale del personale regionale”. Ha pubblicato, per la Regione Siciliana, “Semplificazione del linguaggio dei testi amministrativi” (Palermo, 2007) e “Mobbing: saperne di più per contrastarlo” (Palermo, 2007), con Antonio La Spina “Comunicazione pubblica e burocrazia” (Franco Angeli, 2009), “I soliloqui del passista” (Zona, 2009). Collabora con La Sicilia, curando una rubrica umoristica, saltuariamente con La Repubblica, edizione di Palermo, e con le testate on-line italiainformazioni.com e siciliainformazioni.com.

Annunci
Comments
2 Responses to “Marineo, presentazione del libro “Siculo’ Spremuta” di Antonino Cangemi”
  1. Giuseppe Taormina ha detto:

    L’autore durante la presentazione del libro, ha voluto precisare che il titolo del libro è “siculospremuta“, tutto attaccato e senza accento sulla O, chiarendo che quello in copertina che sembrerebbe un accento, in realtà è una fogliolina caduta dall’alto e che giusto giusto, guarda caso, si è posata su quella O di SICULO. Ringraziamo il dott. Cangemi per la precisazione, d’altronte si sa “cu mancia fa muddichi“.

    Per i più pignoli di seguito il significato di SICULO:
    agg. e sm. (f. -a). Appartenente ai Siculi; la lingua originaria parlata dai Siculi. Per estensione, siciliano, anche come primo elemento di parole composte che fa riferimento alla Sicilia o ai suoi abitanti: -normanno, riferito talvolta allo stile romanico siciliano. § Il siculo è un’antica lingua indeuropea che si è diffusa in Sicilia a spese della precedente lingua non indeuropea dei Sicani. Del siculo ci restano solo tre iscrizioni e un certo numero di glosse tramandate da antichi autori; alcuni studiosi hanno cercato di mettere in rilievo una particolare affinità linguistica tra siculo e latino.

    Considerato che sulla parola SICULO’ non sono riuscito a trovare nulla, invito i lettori ad aguzzare la propria fantasia per dare un significato concreto alla parola SICULO’.

    …. mannaggia, tutta colpa di una fogliolina….

    Ringrazio il Dott. Cangemi per la sua simpatia, il suo modo, ironico e sarcastico, di parlare e raccontare le cose mi ha tanto ricordato un uomo politico, molto influente, della prima repubblica.

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    Sabato sera ero presente alla presentazione del libro ” SIculo spremuta ” e la cosa che mi ha lasciato perplesso è stata l’assenza di tutti gli amici del sindaco ( giunta comunale e consiglio ) :
    E menomale che abbiamo un’assessore alla cultura che si definisce scrittore. Per non parlare di
    altri amici autori e scrittori che vogliono promuovere le nostre tradizioni. Forse c’era qualche indicazione a disertare l’evento perchè organizzato da un’associazione non allienata?
    Speriamo di no. Peccato perchè potevamo dare un’immagine di paese maturo e unito nella promozione di alcuni valori comuni ( forse ) a tutti.
    Un socio della Pro Loco

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: